• Home
  • News
  • Business
  • Aeffe: ricavi a + 5 per cento nel trimestre

Aeffe: ricavi a + 5 per cento nel trimestre

Scritto da Isabella Naef

14 mag 2021

Business

Ricavi consolidati pari a 80,1 milioni di euro, in aumento rispetto ai 76,2 milioni del primo trimestre 2020, con un incremento del 5,2 per cento a cambi costanti (+5,1% a cambi correnti) per Aeffe nei primi tre mesi dell'anno.

Ieri, il consiglio di amministrazione di Aeffe Spa, società del lusso, quotata al segmento Star di Borsa Italiana, cui fanno capo Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino e Pollini, ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2021.

L'Ebitda è pari a 14,1 milioni di euro, rispetto a 8,6 milioni del primo trimestre 2020, con una crescita di 5,5 milioni di Euro (+64 per cento), mentre l'utile netto di Gruppo è pari a 3,8 milioni rispetto all’Utile di 4 migliaia di euro del primo trimestre 2020.

"L’andamento del primo trimestre dell’anno riflette il buon recupero di tutti i mercati nei quali opera il Gruppo. I ricavi della divisione prêt-à-porter sono stati pari a 52,7 milioni di euro, registrando un lieve decremento del 2,9 per cento a cambi costanti rispetto al primo trimestre 2020", si legge in una nota.

I ricavi della divisione calzature e pelletteria hanno segnato una crescita del 17,1 per cento a cambi costanti, al lordo delle elisioni tra le due divisioni, e sono ammontati a 35,9 milioni di euro. “Riteniamo che i risultati approvati oggi costituiscano un segnale positivo, prodromico a una progressiva ripresa, dopo un lungo periodo di restrizioni a livello globale legato alla pandemia. Il gruppo ha reagito prontamente sul versante dell’offerta, proponendo collezioni distintive più focalizzate e orientate a principi di sostenibilità in termini di processo produttivo e durata d’uso. Siamo fiduciosi sui risultati dei mesi a venire sia per l’ottimo riscontro ottenuto con la campagna vendite autunno inverno 2021-22, che ha registrato un incremento del 12 per cento, che per la crescita del canale online. Anche la campagna vaccinale in fase di accelerazione, alla quale partecipiamo con un centro presso la nostra sede, darà un prezioso contributo”, ha sottolineato Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe Spa.

Nel primo trimestre 2021 il gruppo ha registrato crescite a doppia cifra in Asia e nel Resto del mondo e in America. In Asia e nel Resto del mondo, il gruppo ha conseguito ricavi per 17,8 milioni, con un’incidenza sul fatturato del 22 per cento, in aumento del 14,8 per cento a cambi costanti rispetto al primo trimestre 2020. L’area della Greater China e il Middle East hanno trainato la crescita riportando, rispettivamente, una progressione del 33 per cento e del 48 per cento.

A tassi di cambio costanti, le vendite in America, con un’incidenza sul fatturato del 6 per cento, hanno registrato una crescita pari al 19,2 per cento, grazie al buon andamento sia del canale wholesale sia del canale retail, incluso l’online. Nel primo trimestre 2021 le vendite in Europa, con un’incidenza sul fatturato del 29 per cento, hanno riportato un aumento dell’8,4 per cento, principalmente in virtù del trend positivo di Germania ed Est Europa del canale wholesale. Il retail ha continuato ad essere influenzato dalle limitazioni imposte dai vari governi per contenere la pandemia e dal ridotto afflusso di turisti.

Le vendite sul mercato italiano sono diminuite del 2,6 per cento a 34,3 milioni rispetto al primo trimestre 2020, calo riferibile al canale retail, "che ha risentito sia delle stringenti misure di contrasto alla diffusione della pandemia, in termini di chiusure dei negozi, che della mancanza di turisti", ha sottolineato il management.

Foto: Moschino web site

AEFFE
Alberta Ferretti
CORONAVIRUS
MOSCHINO