(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Moncler: accordo con l’Agenzia delle entrate sul Patent Box

Moncler ha firmato un accordo con l’Agenzia delle entrate per l’accesso all’agevolazione fiscale del Patent Box. L'azienda, spiega il management in una nota, ha anche raggiunto un accordo relativamente alle verifiche fiscali in corso, inerenti a tematiche di transfer pricing, già riportate nella Relazione finanziaria annuale 2016.

Il regime fiscale opzionale della Patent Box consente agevolazioni fiscali per cinque anni (2015-2019). "Il beneficio fiscale stimato per Moncler per il triennio 2015-2017 è di circa 34 milioni, e sarà totalmente riflesso nei risultati 2017. La quantificazione del beneficio per gli esercizi 2018 e 2019 avverrà in sede di redazione dei rispettivi bilanci d’esercizio", sottolinea il management nella nota.

L’accordo relativo alle pendenze fiscali conclude i rilievi formulati relativi a tematiche di transfer pricing nei confronti di consociate estere, tutte operanti in Paesi a fiscalità ordinaria. L’accordo prevede un costo totale di 24,5 milioni che, al netto degli accantonamenti esistenti, avrà un impatto sui risultati 2017 pari a 14,5 milioni di euro.

Per effetto del beneficio fiscale legato alla Patent Box, per 34 milioni, e del costo netto relativo agli accordi su pendenze fiscali pari a 14,5 milioni, il tax rate di Moncler per l’esercizio 2017 è stimato attestarsi a circa il 26 percento, rispetto al 33 percento riportato nell’esercizio 2016.

A metà novembre l'azienda ha annunciato la volontà di chiudere le collezioni Moncler gamme rouge e Moncler gamme bleu. Volgono al termine, quindi, anche le collaborazioni con Giambattista Valli e Thom Browne. L'ultima stagione per le due linee sarà la primavera-estate 2018.

Foto: Moncler website