Piquadro: fatturato a 147,5 milioni nell'anno chiuso il 31 marzo

Fatturato consolidato a quota 147,5 milioni di euro (+51,1 per cento rispetto all’esercizio chiuso al 31 marzo) per Piquadro. Lunedì il consiglio di amministrazione della società ha approvato il progetto di bilancio di esercizio al 31 marzo 2019 e il bilancio consolidato al 31 marzo 2019.

Il giro d'affari a perimetro omogeneo è stato pari a 102,3 milioni di euro (+4,8 per cento rispetto all’esercizio chiuso al 31 marzo 2018).

La società di Silla di Gaggio Montano è attiva nell’ideazione,produzione e distribuzione di articoli di pelletteria. Come si legge in una nota, l'aumento dei ricavi è stato determinato principalmente dal consolidamento, a partire dal mese di giugno 2018, della Maison Lancel che ha registrato ricavi per 45,2 milioni di euro, nonché dalle performance positive delle vendite a marchio Piquadro e di quelle a marchio The Bridge.

Il marchio Piquadro ha registrato ricavi in crescita del 2,6 per cento rispetto all’esercizio chiuso al 31 marzo 2018

Con riferimento al marchio Piquadro, i ricavi registrati nell’esercizio chiuso al 31 marzo sono risultati in crescita del 2,6 per cento rispetto all’esercizio chiuso al 31 marzo 2018.

The Bridge, nell’esercizio chiuso al 31 marzo, ha messo a segno ricavi in crescita del 11,6 per cento rispetto all’esercizio chiuso al 31 marzo 2018.

I ricavi delle vendite realizzati dalla Maison Lancel nel periodo giugno 2018 marzo 2019, sono stati pari a circa 45,2 milioni di euro.

“I risultati del primo bilancio che consolida la Maison Lancel sono positivi sotto tutti i punti di vista”, ha commentato Marco Palmieri, presidente e amministratore delegato del gruppo Piquadro.

Tornando ai dati, la capogruppo ha registrato ricavi netti di vendita nell’esercizio chiuso al 31 marzo 2019 pari a circa 72,79 milioni di euro in aumento del 3,2 per cento rispetto ai ricavi registrati nell’esercizio precedente.

Foto: Piquadro press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO