Piquadro: fatturato consolidato pari a 77,86 milioni di euro nel primo semestre

Piquadro, cui fanno capo i marchi Piquadro, The Bridge e Lancel, ha archiviato il primo semestre dell’esercizio fiscale 2019/2020, chiuso il 30 settembre, con un fatturato consolidato pari a 77,86 milioni di euro, in crescita del 16, per cento rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente chiuso a 66,58 milioni di euro. L’aumento dei ricavi, si legge in una nota, è stato determinato dal consolidamento integrale dei sei mesi delle vendite della Maison Lancel (contro quattro mesi relativo al semestre chiuso al 30 settembre 2018) nonché dall’incremento del 10,2 per cento delle vendite a marchio The Bridge e del 3,0 per cento delle vendite a marchio Piquadro.

Con riferimento al marchio Piquadro, i ricavi registrati nei primi sei mesi sono risultati pari a 38,3 milioni di euro in crescita del 3,0 per cento rispetto all’analogo periodo chiuso al 30 settembre 2018.

Con riferimento al marchio The Bridge, i ricavi registrati nei primi sei mesi sono risultati pari a 14,28 milioni di euro in crescita del 10,2 per cento rispetto all’analogo periodo chiuso al 30 settembre 2018.

I ricavi delle vendite realizzati dalla Maison Lancel sono stati pari a 25,28 milioni di euro.

Dal punto di vista geografico il fatturato registrato dall'azienda nel mercato italiano è stato, al 30 settembre 2019, pari al 52,5 per cento del fatturato totale (57,8 per cento delle vendite consolidate al 30 settembre 2018) in aumento del 6,1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2018/2019.

Nel mercato europeo il gruppo ha registrato un fatturato di 34,9 milioni di euro, pari al 44,9 per cento delle vendite consolidate, in aumento del 35,4 per cento rispetto allo stesso periodo 2018/2019.

Nell’area geografica extra europea (denominata “Resto del mondo”) il gruppo ha registrato un fatturato di 2,06 milioni di euro, pari al 2,6 per cento delle vendite consolidate.

La relazione finanziaria consolidata semestrale del Gruppo Piquadro, relativa al primo semestre dell’esercizio 2019/2020 chiuso al 30 settembre 2019, sarà approvata dal consiglio di amministrazione e resa nota entro il 21 novembre.

Foto: Piquadro, dall'ufficio stampa

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO