(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Timeline: I primi cinque anni di Decoded Fashion Milan INTERATTIVA

Si è appena conclusa la quinta edizione di Decoded Fashion Milan. Dal 2013, infatti, e-Pitti.com, progetto digitale di Pitti Immagine, è l'organizzatore di Decoded Fashion in Italia, summit internazionale su moda e nuove tecnologie.

La prima edizione si è svolta nel 2013 alla Pelota di Milano e il vincitore del Fashion Pitch, ovvero della competizione tra le startup più innovative della moda, fu Viewsy, società londinese specializzata nell’analisi dei dati con soluzioni innovative per l’industria del retail. L’edizione che si è conclusa il 15 novembre, al Talent Garden Milano Calabia, da due anni sede dell’evento hi-tech, ha decretato come vincitrice l’azienda svedese Flow Box, una platform visual che consente alle aziende di riutilizzare le foto postate sui social dagli utenti di tutto il mondo per creare un flusso di immagini lifestyle vere e d’ispirazione. Alla kermesse sono intervenuti più di 50 speaker internazionali, tra cui Jennie Baik, ceo & Co-Founder, Orchard Mile; Anit Van Eynde, vice president brand marketing, Levi's Strauss Eu Ajlan Nihat Gun, vice president digital commerce, Al Tayer Retail, Andreas Schmeidler, presidente, Tsum.

Usa le frecce per navigare attraverso gli eventi ordinati per data o clicca sul periodo di tempo (sulla barra grigia) per saperne di più.

Foto: Decoded Fashion

Pitti Uomo 93 apre i battenti il 9 gennaio a Firenze

Andrà in scena alla Fortezza da Basso di Firenze, dal 9 al 12 gennaio 2018, la 93sima edizione di Pitti Uomo. Il tema dell'edizione 2018 è Pitti Live Movie. A questa edizione, hanno spiegato ieri mattina a Milano, gli organizzatori della kermesse, il salone si trasforma in un Film Festival, con gli stili delle sue diverse sezioni da interpretare come generi diversi, dai thriller ai film d’avventura, d’azione e sportivi alle spy-story, e con i suoi padiglioni che diventano sale in cui godersi lo spettacolo. "Il piazzale centrale della Fortezza da Basso sarà un animato movie theatres district con enormi billboard e locandine che annunciano i blockbuster ma anche i film cult e le pellicole indipendenti in programmazione. Layout e direzione creativa del lifestyler Sergio Colantuoni. Introduce il tema generale il nuovo digital art project di accompagnamento alla campagna pubblicitaria dei saloni. Produzione e regia sono di Senio Zapruder, executive producer Benedetta Di Domenico, Sound Designer David Costa", ha detto Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine.

Brooks Brothers celebrerà i suoi due secoli di vita a Pitti Uomo

Pitti Uomo 93 apre i battenti il 9 gennaio a Firenze

Al debutto a Pitti Uomo, Athlovers @ Polveriera, progetto speciale sulla nuova dimensione del vivere sportivo, in collaborazione con Reda. Nel dettaglio, il nuovo progetto speciale esprime la nascita di collezioni athletic-minded. In collaborazione lo storico lanificio biellese, che per la prima volta partecipa al salone, alla Fortezza da Basso saranno visibili una selezione di collezioni che introducono il loro concept innovativo di athleisure, e che realizzeranno un capo speciale utilizzando tessuti della lineaReda Active.

Tra gli eventi speciali, Undercover by Jun Takahashi e TakahiromiyashitatheSoloist giovedì 11 gennaio alla Stazione Leopolda, Undercover by Jun Takahashi e TakahiromiyashitatheSoloist, che presenteranno le loro collezioni uomo per l’autunno/inverno 2018-19.

Brooks Brothers, il più antico brand di abbigliamento americano, celebrerà i suoi due secoli di vita nel 2018: le celebrazioni inizieranno a gennaio a Firenze in collaborazione con Pitti Immagine Uomo. Il 10 gennaio, il marchio presenterà la sua prima sfilata in assoluto al Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

L’International Woolmark Prize, uno dei premi a livello globale a supporto dei nuovi talenti, tornerà a Firenze durante Pitti Uomo, per decretare i vincitori della categoria menswear e womenswear. In collaborazione con Fondazione Pitti Immagine Discovery, martedì 9 gennaio nella cornice della Stazione Leopolda, 12 finalisti provenienti da tutto il mondo presenteranno collezioni innovative per valorizzare le potenzialità della lana Merino australiana.

Pitti Uomo 93 apre i battenti il 9 gennaio a Firenze

La Guest nation dell'edizione di gennaio, sarà la Finlandia. I nomi più promettenti della nuova scena fashion finlandese saranno, infatti, protagonisti a Firenze del progetto speciale Guest Nation, promosso da Fondazione Pitti Immagine Discovery. Otto brand e designer finlandesi sono stati selezionati per presentare le loro collezioni alla Fortezza da Basso, nell’area speciale dello Spazio Carra (Padiglione Centrale - Piano Inferiore). I nomi: Formal Friday, Ikla Wright x Turo, Mannisto, Maria Korkeila x R-Collection, Nomen Nescio, Rolf Ekroth, Saint Vacant, Vyner Articles.

Tra le altre novità c'è anche il ritorno di Corneliani, nuovamente a Pitti Uomo per presentare la nuova collezione autunno inverno 2018-19 nella Sala delle Grotte e la collezione CC Collection Corneliani nella Sala Ottagonale.

Anche Karl Lagerfeld ha scelto Firenze per presentare la nuova collezione uomo, alla Sala dell'Orologio alle Costruzioni Lorenesi; mentre il il brand di lifestyle Made in Italy Paul&Shark presenterà a Pitti una nuova visione e la nuova collezione Autunno Inverno 2018-19. Rientro a Pitti anche per Fratelli Rossetti, azienda storica e brand di riferimento del mondo delle calzature made in Italy. Festeggerà a Firenze il decimo anniversario Denham the Jeanmaker, marchio di culto del denim disegnato da Jason Denham. In programma “A Decade of Denham”, una serie di eventi e collaborazioni speciali (incluso un libro). A Pitti Uomo il brand presenterà tre esclusivi modelli di jeans creati con Candiani.

Foto: Pittimmagine website
Modaprima 83: buyer esteri a +7,5 percento

L’83esima edizione 83 di Modaprima, che si è conclusa il 12 novembre, alla Stazione Leopolda di Firenze, ha visto la partecipazione di circa 1.450 compratori internazionali (erano stati quasi 1.400 all’ultima edizione invernale), con un aumento del 3 percento. Il fronte dei mercati esteri, che pesa ormai per il 60 percento dei compratori complessivi, ha registrato un aumento di presenze del 7,5 percento, registrando oltre 800 operatori arrivati da 48 paesi.

In crescita i numeri da Giappone (+18 percento), Turchia (+47 percento), Russia (+33 percento), Stati Uniti (+50 percento), Hong Kong, Cina, Emirati Arabi e per i paesi dell’Est Europa.

Alla kermesse sono state presentate le collezioni ready-to-wear di abbigliamento e accessori donna e uomo, destinate alla media e grande distribuzione. A questa edizione sono state circa 80 le linee di prodotto presentate da 40 aziende.

I buyer esteri rappresentano per Modaprima il 60 percento dei compratori

“Modaprima conferma la sua vocazione all’internazionalità, e anche i numeri e le perfomance di questa edizione lo dimostrano”, ha affermato Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine. “Abbiamo visto al salone buyer di livello molto buono, arrivati da tutto il mondo con spirito di grande concretezza, pronti ad approfondire le collezioni, un prodotto italiano di qualità, presentato da aziende in grado di offrire servizi al cliente efficienti e flessibilità nelle produzioni. E nell’ottica della promozione internazionale ha funzionato molto bene il programma mirato di incoming in collaborazione con Agenzia Ice, che a questa edizione ha coinvolto 14 buyer esteri provenienti da Russia, Giappone, Corea del Sud, Ucraina, Hong Kong, Belgio, Svezia".

Nella classifica dei primi 15 paesi di riferimento si conferma ancora una volta in testa il Giappone, seguito da Turchia, Spagna, Russia, Francia, Stati Uniti, Hong Kong, Grecia, Cina, Ucraina, Portogallo, Canada, Regno Unito, Corea del Sud ed Emirati Arabi.

Foto: Modaprima, Pitti Uomo press office
Modaprima in scena da oggi al 12 novembre a Firenze

Al via oggi, venerdì 10, alla Stazione Leopolda di Firenze, l’83esima edizione di Modaprima, il salone per le collezioni ready-to-wear di abbigliamento e accessori donna e uomo, per l’autunno/inverno 2018-2019 e con un focus sui bestseller per la primavera/estate 2018.

La kermesse, organizzata da Pitti Immagine, punta sull’internazionalità. "Novità di questa edizione è l'anticipazione funzionale delle date per rispondere alle esigenze del settore, sempre più dinamico e immediato", hanno spiegato gli organizzatori in una nota.

All’ultima edizione del salone sono stati oltre 1.300 gli operatori arrivati a Firenze nei tre giorni della manifestazione, di cui il 60 percento esteri da 50 paesi, e si sono registrate crescite dei compratori da Russia, Regno Unito e dalla Corea del Sud.

Il salone proporrà 80 collezioni presentate da 40 aziende italiane e in arrivo dal Regno Unito, dalla Spagna e dal Portogallo.

Presente al salone Accessories, la sezione dedicata all’accessorio, componente di riferimento nel panorama fashion contemporaneo. “Modaprima continua a essere un salone di riferimento a livello internazionale per la moda di qualità dedicata alla grande distribuzione” - ha detto Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine, "nonostante le difficoltà e le incertezze che caratterizzano nei fatti il settore. I punti di forza del salone rimangono l’internazionalità dei buyer e le date negli slot internazionali, a questa edizione ancora più in anticipo rispetto al normale avvio di stagione, per favorire le esigenze di tutti gli attori del mercato coinvolti. Anche a novembre presentiamo una selezione delle migliori realtà di questo segmento produttivo, grazie anche alle sinergie che in questi anni abbiamo attivato con le istituzioni e gli organismi che promuovono la piccola e media industria italiana".

Foto: Modaprima press office

Première Vision Istanbul: visitatori a + 10 percento

La settima edizione di Première Vision Istanbul, che si è svolta dal 18 al 20 ottobre, ha registrato visitatori pari a 7,652 in tre giorni con una crescita del 10 percento rispetto allo scorso anno.

Come ha spiegato il management della kermesse in una nota, da sottolineare la presenza dei visitatori stranieri, che ora rappresentano il 19 percento dei visitatori totali. La top ten vede al primo posto i buyer iraniani, al secondo quelli russi e ucraina. A seguire Bulgaria, Serbia, Grecia, Qatar, Kuwait, Giordania, e Libano.

I 180 espositori, invece, sono arrivati da Turchia, Sud Corea, Italia, Giappone, Pakistan e Libano.

La prossima edizione si svolgerà dal 21 al 23 marzo.

Première Vision conta oggi una ventina di kermesse nel mondo. Oltre alle 6 fiere parigine (Première Vision, Première Vision Yarns, Première Vision Fabrics, Première Vision Leather, Première Vision Designs, Première Vision Accessories, Première Vision Manufacturing) ci sono le edizioni di Première Vision New York in gennaio, aprile e luglio e Première Vision Istanbul (in marzo e ottobre).

Foto: Première Vision Istanbul website

Al via oggi la Bangladesh Denim Expo

Al via oggi, a Dhaka, la settima edizione del Bangladesh Denim Expo (Dhaka, 8-9 Novembre).

"A dare il benvenuto alla nuova edizione è il numero record di visitatori pre-registrati online (oltre 12.000) per visitare quello che ormai è diventato un appuntamento imprescindibile nel paese, che mette in evidenza come tema della 7a edizione la “Trasparenza” dell’industria denim e apparel, insieme alla sempre maggiore solidità delle relazioni con i players europei", hanno spiegato gli organizzatori in una nota.

Bangladesh Denim Expo e Pacific Jeans group, nell'ambito della settima edizione della kermesse, hanno organizzato la Deinm innovation night. La serata punterà i riflettori sulle capacità del Bangladesh nel design innovativo e nella presentazione creativa di capi in denim.

“La Denim innovation night aiuterà a esplorare tutti i nuovi trend sostenibili del mondo del denim, rafforzando l’immagine del Bangladesh come produttore etico”, ha detto Syed Mohammed Tanvir, drettore di Pacific Jeans, brand che presenterà l’evento.

Gli espositori presenti alla kermesse saranno 64, provenienti da12 Paesi.

Foto: Bangladesh Denim Expo press office
TheOneMilano torna dal 23 al 26 febbraio

TheOneMilano aprirà i battenti dal 23 al 26 febbraio nei padiglioni del polo espositivo milanese. La kermesse si svolgerà nei padiglioni 3 e 4 di fieramilanocity con proposte autunno inverno 2018-19 firmate dalle aziende internazionali e dai brand emergenti.

Il salone è nato lo scorso anno dall’unione di know how ed esperienza storica di due protagonisti delle fiere moda milanesi: Mifur, salone internazionale della pellicceria e della pelle, organizzato dall’Ente Fieristico Mifur dal 1996 e Mipap, salone del prêt-à-porter organizzato da Fiera Milano dal 1980.

Lo scorso settembre si è svolta la seconda edizione della kermesse dedicata alle collezioni per la primavera/estate. La prima edizione ha debuttato lo scorso febbraio.

Foto: TheOne press office
Sì Sposaitalia Collezioni va in scena dal 6 al 9 aprile

In programma dal 6 al 9 aprile 2018, Sì Sposaitalia Collezioni anticipa le date e cambia il format: lancia White Carpet Fashion show, un défilé nella prima giornata di evento che vedrà sfilare nomi del panorama prêt-à-porter all’interno di una location in centro città.

Designer internazionali mostreranno infatti le loro creazioni realizzate in collaborazione con alcune delle più note aziende del settore bridal e cerimonia. Un connubio tra creatività e manifattura che passa anche attraverso l’arte e la cultura. Motivo ispiratore delle collezioni sarà infatti “Trionfo D’Amore”, l’installazione dedicata alla storia del matrimonio in Italia dal ‘500 al ‘900, andata in mostra presso il Castello Sforzesco, all’interno del progetto Milano XL, durante la scorsa edizione della Milan fashion week.

Alla kermesse saranno presentate 200 collezioni

Milano, già capitale della moda, diventa quindi fulcro di un nuovo format della bridal week che coniuga savoir-faire e fashion appeal. Una novità che si affianca alla scelta, coraggiosa, di anticipare le date rispetto alle maggiori fiere internazionali. “Un progetto che nasce con l’obiettivo di rafforzare l’impatto della manifestazione a livello internazionale”, ha spiegato Simona Greco, direttore di Sì Sposaitalia Collezioni, “puntando su due elementi chiave: la qualità dell’offerta e l’appeal che il sistema moda italiano esercita nel mondo”.

Alla kermesse, che andrà in scena a Fiera Milano all’interno degli spazi espostivi di fieramilanocity, saranno presentate 200 collezioni di abiti da sposa‚ cerimonia uomo‚ donna‚ bambino e accessori, di cui il 35 percento proveniente dall’estero sono i numeri che contraddistinguono la fiera. "La scelta di lanciare il nuovo format e di cambiare lo schedule fa parte di una più ampia strategia di rinnovamento che ha l’obiettivo di valorizzare la qualità già manifesta dell’evento e di potenziarne l’impatto su scala globale", hanno spiegato gli organizzatori in una nota.

Foto: Sì Sposaitalia Collezioni press office

Bangladesh Denim Expo ospita la Denim innovation night

Bangladesh Denim Expo e Pacific Jeans group, nell'ambito della settima edizione della Bangladesh Denin Expo, kermesse che si svolge a Dahka, l'8 e 9 novembre, hanno organizzato la Deinm innovation night.

Come spiegano gli organizzatori della kermesse, l’industria del denim e la produzione di abbigliamento sono oggi due dei settori trainanti dell’economia bengalese.

E' così che Pacific Jeans Group, il più grande produttoredi premium denim in Bangladesh presenterà la “Denim innovation night”. La serata punterà i riflettori sulle capacità del Bangladesh nel design innovativo e nella presentazione creativa di capi in denim.

“La Denim innovation night aiuterà a esplorare tutti i nuovi trend sostenibili del mondo del denim, rafforzando l’immagine del Bangladesh come produttore etico”, ha detto Syed Mohammed Tanvir, drettore di Pacific Jeans, brand che presenterà l’evento.

“La Denim innovation night s’impegna a fissare uno standard internazionale in termini di collezioni etiche e sostenibili, in un contesto di tradizione e futuro del denim, ed è la prima volta che un evento di queste dimensioni viene realizzato in Bangladesh”, ha aggiunto Mostafiz Uddin, fondatore e ceo di Bangladesh Denim Expo.

Gli espositori presenti alla kermesse saranno 64, provenienti da12 Paesi.

Bangladesh Denim Expo ospita la Denim innovation night Durante Ottobre il mese di aprile FashionUnited si focalizzarà sul Denim. Per tutti i nostri articoli sul Denim, clicca qui.

Foto: Bangladesh Denim Expo press office

Decoded Fashion Milan al via il 14 novembre

Si svolgerà a Milano, il 14 e il 15 novembre, la quinta edizione di Decoded Fashion Milan, organizzata da e-Pitti.com. La kermesse, come accade da diverse edizioni si svolgerà al Talent Garden Milano Calabiana con qualche novità come già anticipato da FashionUnited.

Quattro le startup che saliranno sul palco: Brandheroes, LookbookHeaven, Flowbox e Luxferity

I due giorni prevedono interventi e incontri sotto il cappello Culture, digital, data: unified commerce. Tra i temi: trasformazione digitale e cultura aziendale, innovazione di prodotto, personalizzazione dell’esperienza on/offline e cross canale, story-selling nell’epoca dei big data.

Interverranno oltre 45 speaker internazionali, tra cui: Ajlan Nihat Gun, vice president of digital commerce di Al Tayer Retail, Anit Van Eynde, vice president brand marketing di Levi Strauss & Co. Europe, Andrea Schmeidler, chairman di Tsum, Jennie Baik, cep & co-founder di Orchard Mile. Sono attesi oltre 550 partecipanti. Come al solito sarà dato spazio al networking e all'incontro tra investitori e start up. In quattro anni, ha spiegato ieri, a Milano, Francesco Bottigliero, ceo di e-Pitti.com, si sono svolti oltre 450 incontri.

A salire sul palco per questa edizione, che non vedrà più le aziende sfidarsi nel Fashion Pitch, ma solo esporre il proprio business e raccontare obiettivi e posizionamento, sono le startup Brandheroes, in arrivo dalla Danimarca, LookbookHeaven, in arrivo dall'Olanda, Flowbox, dalla Svezia e Luxferity dalla Svizzera.

Foto: Decoded Fashion, credit press office Pitti Immagine