"La moda italiana" presente a Chic Shanghai

Sono 51 i marchi italiani parte del progetto "La moda italiana" al salone Chic Shanghai, andato in scena dal 16 al 18 marzo.

Nel dettaglio, il progetto espositivo presentato da Ente moda Italia e Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ha reso protagonisti 51 marchi italiani di abbigliamento, accessori e calzature, in sinergia con Sistema moda Italia e Assocalzaturifici e con il supporto del Ministero dello sviluppo economico.

Il mercato cinese si conferma ricettivo e dalle ottime potenzialità anche per le prossime stagioni.

Hanno partecipato 51 i brand della moda italiana (in crescita rispetto ai 46 marchi dell’ottobre scorso)

Il salone, che dall’anno scorso si svolge in due edizioni annuali, marzo e ottobre, a Shanghai, cuore pulsante dell’economia cinese ha visto la partecipazione di 105.000 operatori provenienti da 68 paesi e regioni, tra Cina e gli altri principali mercati asiatici limitrofi.

Negli stessi giorni e nella stessa location di La moda italiana è andata in scena a Shanghai anche Milano Unica Cina – il salone dedicato al tessile italiano, la cui concomitanza e sinergia è stata ancora una volta un punto di forza nella riuscita dei saloni.

Le etichette presenti hanno presentato le loro collezioni autunno/inverno 2016/2017 di abbigliamento, calzature e accessori uomo, donna e bambino.

“Abbiamo lavorato con grande energia per questo secondo appuntamento con La Moda [email protected], costruendo un’offerta di marchi e aziende di qualità, e possiamo dire che è stata decisamente un successo", ha detto Antonio Gavazzeni, presidente di Ente moda Italia, "i risultati raccolti nei giorni del salone hanno confermato le aspettative che avevamo assieme ai nostri partner, Ministero dello sviluppo economico, Ice, Sistema moda Italia e Assocalzaturifici, e hanno ripagato l’interesse crescente dei brand italiani che hanno aderito al progetto".

“L'Ice Agenzia", ha sottolineato il presidente Riccardo Maria Monti, " ha realizzato nuovamente con Ente moda Italia, Sistema moda Italia e Assocalzaturifici "La Moda italiana" al Salone Chic di Shanghai, dove gli espositori italiani hanno potuto beneficiare del lavoro di squadra dell'intera rete degli Uffici Ice in Cina, che per l'occasione hanno esteso l'invito a buyer e operatori selezionati nelle principali piazze di acquisto locali".

“C’è ancora molto lavoro da fare, anche da parte delle nostre imprese, per approcciare al meglio questo mercato di estrema potenzialità ma non facile; ma il tempo ci darà ragione. Abbiamo anche constatato una maggiore professionalità nella visitazione da parte cinese e quindi visto ridursi il fenomeno della presenza in fiera di visitatori non professionali. Come Federazione Smi siamo sempre disponibili a supportare iniziative come questa, in grado di essere veramente d’aiuto per le nostre pmi e in grado di valorizzare al meglio il nostro made in Italy", ha aggiunto Claudio Marenzi, Presidente di Smi.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO