White chiude con oltre 5mila visitatori

Oltre 5mila visitatori, con un incremento di buyer italiani pari al 25 percento e di compratori stranieri del +5 percento per White, la kermesse milanese che da anni si svolge in zona Tortona, a Milano.

Tra gli stranieri il podio va ai giapponesi. Il Giappone, spiega il management di White Man and Woman, si conferma tra i mercati più sensibili e ricettivi alla ricerca espressa dalla kermesse, mentre crescono Corea (+33 percento) e Cina (+28 percento). In aumento anche i buyer del Middle East (+10 percento) e nord-europei con gli inglesi in testa (+20 percento), seguiti dai tedeschi (+15 percento) e dagli svizzeri (+3 percento).

In calo, invece, i compratori russi, greci e spagnoli.

Quest'anno la kermesse ha tenuto a battesimo una sezione dedicata alla donna: Only Woman. All’interno della sezione hanno presentato le loro pre-collection brand del calibro di Cristiano Burani, Maurizio Pecoraro, Laura Strambi, Hoss Intropia e Momonì.

White chiude con oltre 5mila visitatori

Alla fiera hanno partecipato, in totale, 207 marchi, 71 dei quali solo menswear, 105 con entrambe le proposte donna e uomo e 31 solo donna.

A White hanno partecipato, in totale, 207 marchi

“Saper cogliere i veloci cambiamenti del mercato è sempre stata la prerogativa del team di White che ha portato il salone verso un format uomo/donna, consentendo agli espositori la possibilità di presentare entrambe le linee all’interno dello stesso spazio. L’inserimento della donna in Only Woman rappresenta un ulteriore passo in avanti per l’affermazione di una formula che è già un successo. E su questa strada vogliamo crescere. Così come è nostra volontà imprimere ulteriore forza ed energia alle prossime edizioni di Time Award. Un progetto nuovo che coinvolge i buyer in prima linea, portando la moda contemporary tra la gente”, ha detto Massimiliano Bizzi, fondatore di White.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO