Mmu: Gucci celebra un uomo libero di autodeterminarsi

Ha sfilato ieri, ultima giornata di Milano moda uomo, la collezione autunno inverno 20-21 di Gucci. La scenografia della sfilata è stata costruita intorno all’idea dello scorrere del tempo simboleggiato da un grande pendolo meccanizzato collocato al centro della sala.

Il motivo ispiratore della collezione uomo è lo spirito libero, soprattutto quello dell'infanzia, dei bambini che si muovono senza condizionamenti.

Gucci ha sfilato ieri, ultimo giorno di Milano moda uomo

"Sin dalla nascita, ai bambini viene imposto un modello di mascolinità dominante, vincente, oppressiva. Atteggiamenti, linguaggi e azioni finiscono con il conformarsi progressivamente a un ideale di virilità machista che espelle la vulnerabilità e la dipendenza. Ogni possibile richiamo alla femminilità viene aggressivamente bandito perché vissuto come minaccia per l’affermazione completa di un prototipo maschile che non ammette cedimenti", ha spiegato il direttore creativo della maison del gruppo Karing, in una nota.

Questa mascolinità tossica finisce col nutrire prevaricazione, violenza e sessismo. Ecco perchè, sottolinea Alessandro Michele, è giunto il momento di celebrare un uomo libero di autodeterminarsi senza costrizioni sociali, senza sanzioni autoritarie, senza stereotipi soffocanti.

Un pensiero, una filosofia che si traduce sulla passerella in sandali con gli occhi, quelli che tutti abbiamo indossato da bambini, in cappotti azzurri con il colletto in velluto nero, in calzoni corti al ginocchio, maglioni sciancrati e camicette a fiori, frutto di una collaborazione con le stampe di Liberty London.

Mmu: Gucci celebra un uomo libero di autodeterminarsi

Il colosso del lusso francese Kering, nel terzo trimestre, ha realizzato vendite per quasi 4 miliardi di euro, a quota 3,885 miliardi di euro, grazie soprattutto a Gucci e alle performance in Cina, nonostante la situazione di Hong Kong.

Per i mesi di luglio, agosto e settembre, tuttavia, la crescita dei ricavi, in linea con le aspettative, ha rallentato: la crescita organica è stata dell'11,6 per cento, contro il 17,5 per cento nel primo trimestre e il 13,2 per cento nel secondo trimestre dell'anno. "La nostra performance, al di là degli impressionanti parametri di riferimento stabiliti negli ultimi due anni, è sana ed equilibrata tra le nostre diverse aziende", ha detto, in una nota di qualche mese fa, il ceo François-Henri Pinault.

Foto: Gucci, autunno inverno 20-21. credit, Anton Gottlob/Dan Lecca/Kevin Tachman, dall'ufficio stampa Gucci

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO