Sono 60 le sfilate nel calendario di Milano moda donna

Saranno Alberto Zambelli e Ricostru i due brand ad aprire il calendario delle sfilate della settimana della moda donna, al via il 20 febbraio anche se l'inaugurazione sarà il 19 febbraio con una giornata dedicata agli eventi.

Ad aprire il calendario, il 20 febbraio, sarà Alberto Zambelli

Milano moda donna, che si concluderà il 25 febbraio, prevede 60 appuntamenti in calendario (comprese le sfilate doppie di Armani ed Emporio Armani), tra cui il debutto di Alexandra Moura, stilista portoghese originaria di Lisbona; di Marios brand fondato da Mayo Loizou e Leszek Chmielewski che sfila supportato da Camera della moda, di Marco Rambaldi, giovane designer italiano e di Act N.1.

Tra i rientri figura Gucci che sfilerà il 20 febbraio

Tornano nel calendario Angel Chen, Bottega Veneta con il debutto di Daniel Lee, e Gucci, il cui fashion show è in agenda il 20 febbraio.

Sono 10 le sfilate co-ed presenti in calendario: Antonio Marras, Atsushi Nakashima, Bottega Veneta, Byblos, Gcds, Giorgio Armani, Missoni, Moncler, Roberto Cavalli e Salvatore Ferragamo.

Oltre a Gucci, Alberto Zambelli e Ricostru, la prima giornata vede, tra le altre sfilate in calendario, anche N.21 e Moncler. Il 21 febbraio, invece, sfileranno, tra gli altri, Max Mara, Emporio Armani, Luisa Beccaria, Genny, Prada, Moschino e Fendi.

Tra i marchi in agenda il 22 figurano Versace, Aigner, Blumarine, Etro e Tod's.

Missoni, Agnona, Ermanno Scervino, Roberto Cavalli, Giorgio Armani e Cividini sono alcune delle etichette che sfileranno il 23 febbraio. Laura Biagiotti, Cristiano Burani e Angel Chen, invece, sono tra le griffe in calendario il 24 febbraio. Il 25, giorno di chiusura di Milano moda donna, sono in agenda solo due sfilate: Ultrachic e Alexandra Moura.

Foto: Les Copains, Milano moda donna settembre 2018, cerdit Les Copains press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO