• Home
  • News
  • Business
  • A febbraio sale la fiducia dei consumatori e delle imprese

A febbraio sale la fiducia dei consumatori e delle imprese

Scritto da Isabella Naef

25 feb 2021

Business

A febbraio 2021 l'Istat stima un aumento sia dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 100,7 a 101,4), sia dell’indice composito del clima di fiducia delle imprese (da 88,3 a 93,2).

"Con riferimento alle componenti dell’indice di fiducia dei consumatori, il clima economico e quello futuro sono in aumento (da 83,4 a 91,5 e da 103,2 a 107,5 rispettivamente) mentre il clima personale flette da 106,5 a 104,7 e quello corrente diminuisce da 99,0 a 97,3", spiega l'Istat in un comunicato.

"Per quel che riguarda le imprese, si registra un miglioramento della fiducia deciso e diffuso a tutti i settori. In particolare, nel settore manifatturiero l’indice di fiducia sale da 95,6 a 99,0 e nelle costruzioni passa da 138,0 a 141,9. Nei servizi di mercato l’indice aumenta da 82,2 a 85,7 e nel commercio al dettaglio cresce da 88,3 a 93,8", specifica l'Istituto nazionale di statistica.

In relazione alle componenti dell’indice di fiducia, sia nell’industria manifatturiera, sia nelle costruzioni tutte le componenti sono in miglioramento. Anche per i servizi di mercato e il commercio al dettaglio L'Istat stima un aumento di tutte le componenti. Nell’ambito del commercio, a livello di circuito distributivo, la fiducia aumenta marcatamente nella grande distribuzione mentre la crescita è più contenuta nella distribuzione tradizionale.

Positiva la reazione di Confcommercio. Il recupero della fiducia da parte di famiglie e imprese registrato a febbraio è una premessa fondamentale per una buona ripartenza, spiega l’Ufficio studi di Confcommercio. "Difficile non vedervi un’apertura di credito di consumatori e imprenditori, più questi ultimi che i primi, nei confronti del nuovo esecutivo. Sulle aspettative ha probabilmente giocato un ruolo importante anche l’estendersi della campagna vaccinale, unitamente all’esplicito impegno del Governo di rafforzarne la diffusione", ha sottolineato Confcommercio.

Foto: Pexels