Aeffe: fatturato a +3,8 percento nei nove mesi

Fatturato a 213,8 milioni di euro (+3,8 percento a cambi costanti), Ebitda a 21,3 milioni di euro (+18,6 percento) e utile netto di gruppo a 4,9 milioni di euro (+217,5 percento rispetto agli 1,5 al 30 settembre 2015) per Aeffe nei primi nove mesi dell'anno.

Ieri il consiglio di amministrazone di Aeffe, società del lusso, quotata al segmento Star di Borsa Italiana, cui fanno capo, tra gli altri, i marchi Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino, Pollini, Jeremy Scott e Cédric Charlier, ha approvato i risultati consolidati relativi ai primi nove mesi del 2016.

I ricavi della divisione prêt-à-porter di Aeffe sono stati pari a 163,9 milioni

L'indebitamento finanziario netto è stato pari a 77,6 milioni di euro, rispetto a 99,5 milioni al 30 settembre 2015.

I ricavi della divisione prêt-à-porter sono stati pari a 163,9 milioni, registrando un incremento del 3,4 percento a cambi correnti rispetto ai primi nove mesi del 2015 (+3,7 percento a cambi costanti). I ricavi della divisione calzature e pelletteria hanno segnato una flessione del 2,4 percento al lordo delle elisioni tra le due divisioni e ammontano a 71 milioni di euro.

“Il Gruppo sta continuando a registrare un buon andamento sia in termini di incremento del fatturato, sia di incremento più che proporzionale della redditività. Nonostante l’incertezza macroeconomica e il rallentamento del canale retail, principalmente imputabile alla contrazione dei flussi turistici, siamo fiduciosi per la restante parte dell’anno, alla luce dei buoni riscontri delle collezioni autunno/inverno attualmente presenti nei negozi e di una raccolta ordini per le collezioni primavera/estate 2017 in crescita del 5 percento”, ha detto Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe.

Foto: Aeffe website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO