Aeffe: ricavi a +11 per cento nel FY 2018

Aeffe, gruppo che controlla, tra gli altri, i marchi Alberta Ferretti, Moschino, Cédric Charlier e Pollini, ha archiviato il 2018 con ricavi in crescita a doppia cifra e ha visto un buon inizio di esercizio 2019 che dovrebbe proseguire “nei prossimi mesi", si legge in una nota.

Nel 2018 le vendite sul mercato italiano di Aeffe hanno registrato un + 10,7 per cento, a 168,5 milioni di euro

In particolare, l'azienda di San Giovanni in Marignano, quotata al segmento Star di Borsa italiana, che opera sia nel settore del prêt-à-porter sia nel settore delle calzature e pelletteria, nell’esercizio 2018 ha registrato ricavi consolidati pari a 346,6 milioni di euro, rispetto ai 312,6 milioni di euro del 2017, con un incremento dell’11,2 per cento a cambi costanti e del 10,9 per cento a cambi correnti.

. I ricavi della divisione prêt-à-porter sono stati pari a 265,6 milioni di euro, registrando una crescita dell’11,2 per cento a cambi costanti rispetto al 2017 (+10,8 per cento a cambi correnti).

I ricavi della divisione calzature e pelletteria hanno segnato un incremento del 9,3 per cento sia a cambi costanti sia a cambi correnti, al lordo delle elisioni tra le due divisioni e ammontano a 118,3 milioni.

“Nel corso del 2018 abbiamo registrato un andamento molto positivo dei nostri brand di proprietà nei diversi canali di distribuzione, grazie al continuo impegno in chiave di ricerca stilistica e di elevata qualità che ha permesso un rafforzamento del nostro posizionamento. L’inizio del nuovo esercizio sta beneficiando dei buoni dati di crescita della campagna vendite della stagione primavera/estate 2019 (+6 per cento) e dell’andamento positivo delle pre-collezioni autunno inverno 2019 e siamo, quindi, fiduciosi che questi segnali incoraggianti potranno confermarsi nei prossimi mesi”, ha sottolineato, in una nota, Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe spa.

Nel 2018 le vendite sul mercato italiano hanno registrato un andamento positivo mostrando un aumento del 10,7 per cento a 168,5 milioni di euro rispetto al 2017. Il mercato italiano è pari al 48,6 per cento del fatturato consolidato.

A tassi di cambio costanti, nel 2018 le vendite in Europa, con un’incidenza sul fatturato del 23,2 per cento, hanno riportato una progressione dello 4,6 per cento trainata in particolare dal buon andamento di Inghilterra, Germania ed Europa orientale.

In Asia e nel Resto del mondo, il gruppo ha conseguito ricavi per 80,1 milioni di euro, con un’incidenza sul fatturato del 23,1 per cento, in aumento del 23,6 per cento a cambi costanti rispetto al 2017.

Le vendite in America, con un’incidenza sul fatturato del 5 per cento, hanno registrato una diminuzione pari all’1,3 per cento.

Foto: Moschino web site
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO