Aeffe: utile a +46 per cento nel FY 2018

Utile a +46 per cento per Aeffe. La società, quotata al segmento Star di Borsa Italiana, cui fanno capo, tra gli altri, le etichette Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini, Moschino, Pollini, Jeremy Scott e Cédric Charlier, nel 2018 ha messo a segno ricavi consolidati pari a 346,6 milioni di euro, in aumento dell'11,2 per cento rispetto ai 312,6 milioni del 2017.

L'Ebitda è stato di 43,3 milioni di euro, rispetto ai 36,6 milioni del 2017, con un incremento di 6,7 milioni (+18,5 per cento) . L'utile d'esercizio per il gruppo è stato pari a 16,7 milioni di euro, rispetto all'utile di 11,5 milioni del 2017, con una crescita di 5,2 milioni (+46 per cento).

L'indebitamento finanziario netto è pari a 31,3 milioni, rispetto ai 50,6 milioni al 31 dicembre 2017, con un miglioramento di 19,3 milioni di euro (-38,1 per cento).

Il consiglio di amministrazione, riunito oggi, ha approvato la richiesta di autorizzazione all'assemblea dei soci di un piano di acquisto e disposizione di azioni ordinarie della società di San Giovanni in Marignano.

Nel 2018 le vendite sul mercato italiano hanno registrato un +10,7 per cento a 168,5 milioni di euro rispetto al 2017

“Anche l’esercizio 2018 si è caratterizzato per l’efficace strategia del Gruppo Aeffe, contraddistinta da consistenti investimenti nella ricerca stilistica dei brand in portafoglio, dal rafforzamento dei rapporti con la rete wholesale e da una calibrata presenza retail", ha detto, in una nota, Massimo Ferretti, presidente esecutivo di Aeffe spa.

" Per l’anno in corso auspichiamo un percorso di ulteriore sviluppo per i nostri brand, anche nel segmento accessori, oltre all’ottimizzazione della presenza in mercati a elevato potenziale, soprattutto nell’area del Far East”, ha aggiunto Ferretti.

Per quanto riguarda le singole aree geografiche, nel 2018 le vendite sul mercato italiano hanno registrato un andamento positivo mostrando un aumento del 10,7 per cento a 168,5 milioni di euro rispetto al 2017.

A tassi di cambio costanti, nel 2018 le vendite in Europa, con un’incidenza sul fatturato del 23,2 per cento,, hanno riportato un aumento del 4,6 per cento trainato, in particolare, dal buon andamento di Inghilterra, Germania ed Europa orientale.

In Asia e nel Resto del mondo, il gruppo ha conseguito ricavi per 80,1 milioni di euro, con un’incidenza sul fatturato del 23,1 per cento, in aumento del 23,6 per cento a cambi costanti rispetto al 2017, grazie soprattutto all’andamento dell’area della Greater China, che è cresciuta del 27,8 per cento.

Le vendite in America, con un’incidenza sul fatturato del 5 per cento, hanno registrato una diminuzione pari all’1,3 per cento a tassi di cambio costanti.

Foto: Alberta Ferretti website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO