Alla Perla Fashion Investment una quota di minoranza di Ralph & Russo

La Perla Fashion Investment ha comprato una quota di minoranza dell'azienda Ralph & Russo. Il valore dell'operazione è di circa 50 milioni di dollari.

Ralph & Russo, con negozi a Londra, Parigi, Dubai e Montecarlo, è stata fondata a Londra nel 2010. Saranno aperti a breve i negozi di Miami e New York.

Il brand londinese annovera tra le clienti Meghan Markle, Jennifer Lopez, Rihanna, Gwyneth Paltrow e Bella Hadid.

Intanto, continuano in Italia le proteste dei lavoratori e delle lavoratrici della Perla. Nei giorni scorsi, infatti, la proprietà della Perla ha annunciato 126 esuberi tra i lavoratori della sede di via Mattei, a Bologna.

Il marchio storico della lingerie è controllato dalla società d'investimento Tennor Holding B.V. (fino a maggio l'azienda si chiamava Sapinda Holding). Tennor ha sedi a Londra, Amsterdam e Berlino.

La comunicazione sugli esuberi è arrivata a fine giugno nel corso di un incontro per aggiornamenti sull'andamento aziendale. Le organizzazioni sindacali si sono dette contrarie a questa intenzione. Un intenzione che "metterebbe a rischio la continuità produttiva del sito di Bologna impoverendo il bagaglio professionale che ha reso la perla il marchio riconosciuto in tutto il mondo".

Immediata la dichiarazione dello stato di agitazione, oltre a un pacchetto di 16 ore di sciopero.

La Perla, ha sottolineato l'azienda in una nota, ha "avviato un piano di riorganizzazione aziendale che prevede la razionalizzazione di funzioni non collegate alla produzione diretta". Un'operazione che "si è resa necessaria per poter garantire la continuità delle attività produttive a Bologna pianificando investimenti nello stesso sito, attraverso la rifocalizzazione sui prodotti core (lingerie, underwear, nightwear e beachwear) propri da sempre del dna di successo" di La Perla, "che permettano il mantenimento di elevati livelli qualitativi e al tempo stesso una più rapida collocazione dei prodotti sui mercati internazionali".

Foto: Ralph and Russo website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO