• Home
  • News
  • Business
  • Altagamma: Cina e Usa trainano la ripresa

Altagamma: Cina e Usa trainano la ripresa

Scritto da Isabella Naef

18 giu 2021

Business

Mercato del lusso in ripresa anche grazie ai consumatori Usa. L’ottava edizione dell’Altagamma consumer insight mette in luce che il mercato globale si sta gradualmente riprendendo e si stima che ritornerà ai livelli pre-Covid entro il 2022.

"Il traino arriva soprattutto dai consumatori Usa, la cui attitudine al consumo si è riattivata più rapidamente del previsto grazie anche a forti sostegni governativi, e da quelli cinesi, che, si stima, consolideranno la tendenza al rimpatrio degli acquisti, avviata durante Covid-19", si legge in una nota di Altagamma.

I Millennial e la Gen. Z sono driver di crescita destinati a rappresentare nel 2025 il 60 per cento del totale dei consumatori

I Millennial e la Gen. Z sono gli altri driver di crescita e sono destinati a rappresentare nel 2025 il 60 per cento del totale dei consumatori. Tra i grandi trend in consolidamento: la virtualizzazione sempre maggiore dell’alto di gamma (nuovi strumenti digitali di ingaggio del consumatore), la polarizzazione dei valori tra stile occidentale e stile orientale, un sistema distributivo sempre più omnichannel e una crescente sensibilità verso il portato valoriale dei brand, in termini di sostenibilità ambientale e inclusività.

“Il Consumer Insight di Altagamma mostra per il 2021 segnali positivi e superiori alle aspettative. La Cina e, soprattutto, gli Usa trainano la crescita con più di un terzo dei consumatori internazionali che prevedono di aumentare la spesa in beni ed esperienze di alta gamma, fra cui i viaggi", ha spiegato Matteo Lunelli, presidente di Altagamma, realtà che riunisce il gotha del made in Italy e conta 107 brand appartenenti ai settori della moda, del design, della gioielleria, dell’alimentare, dell’ospitalità, dei motori e della nautica.

Acquisisce forza il fenomeno del "rental e del second hand"

Anche secondo lo studio, come già evidenziato dagli esperti dei consumi nei mesi scorsi, va registrato un effetto rimbalzo: cresce la voglia di lusso nel post-Covid. Le aspettative di spesa dei consumatori alto di gamma nei prossimi 12 mesi sono generalmente positive. Il sentiment riguardo al lusso personale ed esperienziale è per certi aspetti opposto: il primo si stima andrà a beneficiare maggiormente della spesa locale, il secondo di quella estera.

Tra le altre tendenze, inoltre, sembra acquisire forza il fenomeno del "rental e del second hand": il 18 per cento dei consumatori in media ha sperimentato l’affitto di beni di lusso nell’ultimo anno (+13 per cento rispetto allo scorso anno), con un picco del 21 per cento per Millennials e Gen. Z. Sono aumentati anche vendite e acquisti di seconda mano: il 35 per cento dei consumatori ha infatti venduto almeno un prodotto nel corso dell’anno (con picchi del 44 per cento per Gen. Z e 37 per cento per Millennials) e il 25 per cento lo ha acquistato.

Foto: Pexels, Andrea Piacquadio