• Home
  • News
  • Business
  • Amazon aprirà un nuovo centro di distribuzione e creerà 1000 nuovi posti di lavoro

Amazon aprirà un nuovo centro di distribuzione e creerà 1000 nuovi posti di lavoro

Scritto da Isabella Naef

15 set 2021

Business

Amazon Facebook

Amazon aprirà un nuovo centro di distribuzione a San Salvo, in provincia di Chieti nel 2022. Saranno creati 1000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato entro i primi tre anni. La rete logistica in Italia di Amazon continua ad espandersi per far fronte alla crescente domanda di ordini da parte dei clienti e supportare al meglio le piccole e medie imprese che utilizzano la vetrina di Amazon per incrementare le loro vendite in Italia e all’estero. Il centro di distribuzione situato a San Salvo, in provincia di Chieti, sarà operativo nel 2022. Gli operatori di magazzino saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso tra i più alti del settore.

Amazon aprirà nel 2022 un nuovo centro di distribuzione a San Salvo, in provincia di Chieti, che permetterà all’azienda di creare, entro tre anni dall’apertura, ulteriori 1.000 posti di lavoro a tempo indeterminato

Amazon aprirà nel 2022 un nuovo centro di distribuzione a San Salvo, in provincia di Chieti, che permetterà all’azienda di creare, entro tre anni dall’apertura, ulteriori 1.000 posti di lavoro a tempo indeterminato. Le nuove posizioni si aggiungono ai 3.000 posti di lavoro a tempo indeterminato che Amazon ha già creato nel 2021 raggiungendo le 12.500 assunzioni a tempo indeterminato inizialmente previste entro la fine dell’anno, specifica il management in una nota.

Il lancio del nuovo centro comporterà un ulteriore investimento di oltre 150 milioni di euro, portando così a 6 miliardi di euro l’impegno economico complessivo dell’azienda in Italia dal 2010.

È già possibile candidarsi alle posizioni manageriali accedendo al portale di Amazon. La selezione degli operatori di magazzino inizierà nel 2022. I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della logistica “con un salario d’ingresso tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni”, si legge nel comunicato.

“Siamo orgogliosi ed entusiasti di espandere la nostra attività con il nostro primo centro di distribuzione in Abruzzo”, ha affermato Stefano Perego, vp Amazon Eu Operations. “Negli ultimi dieci anni abbiamo investito in modo significativo nel Paese e abbiamo assunto, in un ambiente di lavoro sicuro, moderno e positivo, migliaia di lavoratori di talento che ricevono salari competitivi e numerosi benefit sin dal primo giorno. Sin dall’inizio della pandemia, Amazon ha investito oltre 11,5 miliardi di dollari a livello globale e introdotto più di 150 nuovi processi per salvaguardare la salute dei nostri dipendenti. L’annuncio di questa nuova apertura rappresenta un’ulteriore prova del nostro impegno nei confronti delle persone e delle comunità locali in Italia. L’aggiunta di questi 1.000 nuovi lavoratori contribuirà ad aiutare Amazon a superare i 12.500 posti di lavoro a tempo indeterminato creati in Italia in poco più di 10 anni, un risultato di cui andiamo particolarmente fieri”.

“Si tratta di un risultato importante per la politica portata avanti dalla Regione Abruzzo, tesa a promuovere l’insediamento di nuove attività”, ha aggiunto il presidente di Regione Abruzzo, Marco Marsilio. “È il secondo investimento che la multinazionale fa sul nostro territorio dopo il deposito di smistamento di San Giovanni Teatino, attivo dal 2020 sempre in provincia di Chieti. Oltre a costituire una preziosa opportunità di occupazione, la nuova struttura sarà di supporto per le nostre aziende, che si potranno avvalere della logistica di Amazon per le attività di stoccaggio e consegna”.

Il centro di distribuzione situato a San Salvo, sarà dotato della tecnologia “Amazon Robotics con un’attenzione particolare alla salute e al benessere dei dipendenti. Questa tecnologia rappresenta solo l’ultima di una lunga serie di innovazioni introdotte da Amazon per supportare il lavoro svolto dagli operatori di magazzino e che consente di ridurre i tempi di percorrenza portando gli scaffali direttamente alla loro postazione”, prosegue il management. Il nuovo sito di San Salvo ricoprirà un ruolo chiave all’interno della rete dei centri di distribuzione dell’azienda in cui i dipendenti prelevano, impacchettano e spediscono gli ordini che saranno poi consegnati ai clienti.