Antress Industry emette un mini-bond da 4 milioni

Lo scorso 12 dicembre Antress Industry spa, cui fa capo il marchio Manila Grace, ha emesso un prestito obbligazionario per 4 milioni di euro, aumentabile fino a 7 milioni nel corso del 2019, che è stato sottoscritto da fondi gestiti da Tenax Capital.

In una nota la società ha sottolineato che l’obiettivo dell’operazione è di supportare un piano strategico di investimenti in Italia e all’estero.

L'azienda, che ha il suo quartier generale a Carpi, in provincia di Modena, è stata fondata nel 1989 da Maurizio Setti e da allora opera nel settore dell’abbigliamento e degli accessori donna, principalmente con il marchio Manila Grace. La società è presente e distribuisce in oltre 40 Paesi nel mondo e nel 2017 ha registrato ricavi per circa 48 milioni di euro, con un margine Ebitda superiore al 10 per cento, impiegando oltre 200 persone in Europa.

Tenax Capital è attiva in Italia con due fondi dedicati all’erogazione di finanziamenti a medio-lungo termine a favore di piccole e medie imprese italiane e gestisce oltre 400 milioni nel private debt europeo, con interessi vari sia a livello settoriale, sia geografico. "Per Tenax Capital, che opera in Italia da luglio 2015, si tratta della ventunesima operazione di investimento nel Paese. Il team che ha gestito l’operazione è diretto da Vito Ronchi e include Gianpaolo Piattella e Vanessa Crea", si legge nella nota.

Antress Industry è stata assistita da Palladio Corporate Finance in qualità di advisor finanziario dal team composto da Lorenzo Valentino e Luca Accerenzi, in collaborazione con Paolo Wolfram, per conto di Tenax. Lo studio legale Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners, in particolare il team composto da Marco Leonardi, Federico Tropeano e Giorgia Gentilini, ha agito in qualità di deal council dell’operazione.

Foto: Antress Industry press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO