(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Aquafil è sbarcata a Piazza affari

Aquafil ha fatto il suo esordio, lunedì scorso, in Borsa sul segmento Star. Si tratta dell'undicesimo debutto dal 2017 sul mercato principale.

Aquafil è uno dei principali attori, in Italia e nel mondo, nella produzione di fibre sintetiche impiegate nei settori della pavimentazione tessile per i mercati contract e residenziale, automotive, della moda e dello sport.

La quotazione è avvenuta in seguito alla business combination con la Spac Space 3, quotata sul mercato Miv.

Giulio Bonazzi è presidente e amministratore delegato di Aquafil

Da più di 50 anni Aquafil, azienda trentina, è uno dei principali attori, in Italia e nel mondo, nella produzione di fibre sintetiche, in special modo di quelle in poliammide 6.

Parallelamente alla quotazione, il board ha nominato Giulio Bonazzi presidente e amministratore delegato, con attribuzione di ampie deleghe e poteri gestori per l’ordinaria e straordinaria amministrazione della società.

Bonazzi si è laureato in Economia aziendale all'Università degli Studi di Venezia. Nel 1987 ha iniziato il suo impegno professionale nell’azienda di famiglia. Dopo un anno di affiancamento alle direzioni commerciale e tecnica di Aquafil S.p.A., ha partecipato a uno stage di 6 mesi presso la Horizon Carpet negli Stati Uniti. Nel 1989 ha assunto la carica di assistente alla direzione di produzione dell’impianto di Arco (Trento), e dopo un anno ne ha assunto la responsabilità.

Dal 1991 è anche referente dello stabilimento del Gruppo Aquafil di Rovereto, dove ha avviato una ristrutturazione con l’obiettivo del pareggio di bilancio e dell’aumento della produttività. All’inizio del 1992 è incaricato della ristrutturazione della Tessilbrenta, una delle azienda di famiglia. Si è occupato del piano di delocalizzazione in Slovenia, partecipando all’acquisizione dello stabilimento di Kranij. A partire dal 1994 è ritornato in Aquafil, dove ha partecipato all’acquisizione della Julon d.d., compagnia che diverrà asset fondamentale per il gruppo.

Dal 1995 al 1998 ha ricoperto la carica di direttore generale della Julon, trasferendosi con la famiglia in Slovenia. Nel 1999 è ritornato in Italia come vice-presidente di Aquafil, divenendo poi nel 2008 presidente del gruppo.

Il 2 giugno 2013 è stato nominato cavaliere del lavoro. Da giugno 2015 è presidente di Confindustria Trento.

Aquafil ha chiuso il 2016 con un fatturato consolidato di 483 milioni e prevede di archiviare l’anno in corso con un giro d’affari di 520-540 milioni con un Ebitda che passerà da 65,4 a 70/73 milioni.

L'azienda ha quattordici poli di produzione in otto Paesi e tre continenti che impiegano 2.700 persone.

Foto: Aquafil website Scritto da Isabella Naef