• Home
  • News
  • Business
  • Boglioli chiede il concordato preventivo

Business

Boglioli chiede il concordato preventivo

Scritto da FashionUnited

30 gen 2017

L'azienda di Gambara, in provncia di Brescia, ha fatto domanda in tribunale per l’ammissione alla procedura di concordato preventivo.

Dopo un anno archiviato con perdite per 15 milioni di euro a fronte di 24 milioni di ricavi, la griffe, controllata dal fondo Wise, ha depositato il 18 gennaio la domanda di concordato per mettere in piedi una strategia di rilancio approvato con la consulenza di Boston consulting group. L' obiettivo sarebbe un ritorno all’utile entro il 2017.

Il consiglio di amministrazione, "allo scopo di evitare che il patrimonio aziendale sia aggredito dai singoli creditori" e con l’esplicito obiettivo di trovare "investitori che possano dare alla società risorse necessarie al superamento del suo stato di crisi", ha quindi optato per il concordato preventivo.

Il 18 maggio è il termine entro cui la società bresciana dovrà presentare il piano di rilancio aziendale.

Nella domanda di concordato il management della Boglioli non nasconde di aver già individuato, con l’assistenza della Fineurop Sodit, l’interesse "di alcuni importanti investitori" nel progetto di rilancio.

Foto: Boglioli website