Brunello Cucinelli: ricavi netti a +8,1 per cento nel FY 2018

Ricavi netti a 553 milioni di euro, a quota +8,1 per cento, a cambi correnti (+10,7 per cento a cambi costanti) rispetto ai 511,7 milioni di euro al 31 dicembre 2017.

L'Ebitda è pari a 95,1 milioni di euro, in crescita del +8,8 per cento, l'utile netto normalizzato pari a 46,0 milioni di euro, +9,4 per cento.

L'azienda ha registrato un aumento significativo delle vendite nei mercati internazionali, pari al +8,8 per cento, e nel mercato italiano, in crescita del +4,2 per cento.

Il cda proporrà la distribuzione di un dividendo di 0,30 euro per azione

Il consiglio di amministrazione proporrà all'assemblea,convocata per il 29 aprile, la distribuzione di un dividendo di 0,30 euro per azione, pari a un payout ratio del 40,2 per cento.

"Il 2018 è stato un anno che abbiamo definito “splendido” sia in termini economici, sia di immagine", ha detto Brunello Cucinelli, presidente e amministratore delegato dell'azienda umbra.

"Per il 2019, visto l’andamento delle vendite molto buone nella prima parte dell’anno e gli ottimi risultati conseguiti nella raccolta ordini per l’autunno inverno, con tranquillità immaginiamo una bella crescita intorno all’8 per cento del fatturato e una sana crescita dei profitti, seguitando sempre nel nostro progetto importante di investimenti", ha aggiunto Cucinelli, presidente e amministratore delegato.

"Il 2018 con un incremento a doppia cifra, conferma la sostenibilità di un progetto di crescita sana e garbata, sotto il profilo economico e della dignità morale di ciascun individuo che, con il proprio contributo, ha reso possibile il raggiungimento di questi risultati", ha aggiunto Cucinelli.

Tornando ai dati, i ricavi netti del 2018 sono stati pari a 553,0 milioni di euro, con un incremento del +8,1 per cento a cambi correnti (+10,7 per cento a cambi costanti) rispetto ai 511,7 milioni di euro dello scorso anno.

L’Italia si conferma sempre molto importante per l’immagine del brand, in grado di evidenziare i trend della moda che poi rappresenteranno in parte il gusto chic in tutto il mondo.

Nel corso dell’anno ha riportato una performance positiva sia con i clienti locali, sia con il turismo di fascia alta, tra cui quello cinese, che pur rappresentando ancora una limitata parte delle vendite evidenzia una costante progressione.

Il mercato europeo è risultato in crescita del +8,5 per cento, con vendite pari a 163,7 milioni di euro rispetto ai 150,9 milioni di euro dello scorso anno, con un peso del 29,6 per cento.

Il mercato Nordamericano, ha messo a segno un incremento “high single digit” a cambi costanti, e ricavi che crescono a 187,2 milioni di euro rispetto ai 180,2 milioni di euro del 2017, riportando un aumento a cambi correnti del +3,9 per cento e un’incidenza del 33,9 per cento.

La Greater China ha messo a segno una importante crescita del +28,6 per cento, con vendite che sono salite a 54,9 milioni rispetto ai 42,7 milioni di euro al 31 dicembre 2017, e un’incidenza ancora limitata e pari al 9,9 per cento.

Nel 2018 gli investimenti sono stati pari a 45,0 milioni di euro, in crescita rispetto ai 35,7 milioni di euro, investiti nel 2017.

Foto: Brunello Cucinelli press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO