Cantarelli: presentate tre manifestazioni di interesse

Si accende una speranza per l'azienda aretina Cantarelli, produttrice di abiti maschili sartoriali, in amministrazione straordinaria.

A gennaio saranno svelate nel dettaglio le tre offerte per Cantarelli

Per l'azienda toscana, infatti, si sono fatti avanti tre pretendenti ed entro il 20 gennaio le manifestazioni dovranno essere perfezionate con offerte dettagliate.

L'azienda dal gennaio 2016 è in amministrazione straordinaria ai sensi della legge Prodi-bis, affidata dal ministero dello Sviluppo economico, alle cure del commissario straordinario Leonardo Romagnoli.

Cantarelli: presentate tre manifestazioni di interesse

Il 16 dicembre è scaduto il termine per la manifestazione di interesse. Sono quindi tre le manifestazioni di interesse non vincolanti presentate per l’azienda aretina. Il giorno successivo alla scadenza del termine per la presentazione, a Roma, si è svolto un incontro con i sindacati e il commissario straordinario che, però, non ha svelato i nomi dei tre possibili acquirenti, né la sostanza dei progetti per il rilancio del brand di moda.

La strategia del commissari, come ha sottolineato l'agenzia di stampa Ansa, è di rivelare l’identità degli imprenditori interessati a Cantarelli (si fa il nome anche di Emiliano Rinaldi) soltanto in una fase successiva, quando le offerte saranno maggiormente dettagliate.

Cantarelli: presentate tre manifestazioni di interesse

Nel bando d'asta, pubblicato a dicembre, non è specificata la base d’asta ma è scritto che 50 punti su cento sono assegnati alla migliore offerta economica, 30 su 100 alle garanzie migliori sull’occupazione, 20 su 100 al piano di rilancio e ulteriori assunzioni.

Attualmente Cantarelli, con sede a Terontola, conta circa 260 dipendenti di cui quasi la metà sono in cassa integrazione.

Foto: Cantarelli website Scritto da Isabella Naef
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO