Chanel compra l'azienda spagnola Colomer

Chanel compra il 100 percento della conceria spagnola Colomer (una volta Colomer Munmay, oggi conosciuta come Colomer Leather Group).

L'azienda di pelletteria ha sede a Vic, Barcellona, e ha archiviato il 2017 con 38,5 milioni di euro di fatturato, in crescita del 5 percento sul 2016.

Nel 2017 il mercato spagnolo ha inciso per il 31 percento sulle vendite, mentre l'Europa ha pesato per il 64 percento.

Colomer ha sede a Vic, Barcellona, e ha archiviato il 2017 con 38,5 milioni di euro di fatturato

L'acquisizione, il cui prezzo non è stato reso noto, è stata seguita dall'addio degli ex proprietari dell'azienda e dall'arrivo di Chanel nel consiglio di amministrazione.

Bruno Pavlovsky, presidente della divisione moda della maison parigina, ha assunto la guida della storica conceria.

Negli ultimi cinque anni Chanel ha portato a termine una serie di acquisizioni strategiche come quello di Bodin Joyeux nel 2013 e di Gausse nel 2012.

La maison Chanel, che fa capo ai fratelli Wertheimer, ha archiviato il 2017 con vendite pari a 8,3 miliardi di euro. Per la griffe comunicare i dati di fatturato è una novità. Da sempre, infatti, la società ha preferito non rendere noti i risultati annuali.

Con l'annuncio delle cifre del giro d'affari, la maison si posiziona ai primi posti delle marche internazionali del lusso, assieme a Vuitton e a Gucci.

Le vendite annuali sono risultate in aumento dell'11 percento rispetto a un anno prima. "Tutte le country hanno contribuito a questa crescita", si leggeva, qualche mese fa, in una nota della maison, le cui collezioni sono disegnate da Karl Lagerfeld.

Gli investimenti sono cresciuti nel 2017 e sono risultati in crescita del 15 percento sull'anno, a quota 1,2 miliardi di euro, "sostenendo la nostra strategia basata sulla creazione e sull'innovazione", proseguiva il management della maison di rue de Cambon, nella nota.

Foto: Collezione autunno inverno Chanel. Web site Chanel
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO