Confcommercio: concreto il rischio rallentamento dell'economia

Stando ai dati di Confcommercio in Italia si prospetta un rallentamento dell'economia.

L'indicatore dei consumi di Confcommercio, infatti, è sceso dello 0,1 percento in termini congiunturali e dello 0,3 percento nei confronti dello stesso mese del 2017.

Per luglio, spiega Confcommercio, si stima una variazione mensile nulla del Pil e un aumento tendenziale dello 0,8 percento.

In un quadro congiunturale caratterizzato da luci e ombre, quindi, si fa "sempre più concreto il rischio di un rallentamento dell'economia", ha sottolineato l'Ufficio Studi confederale nell'ultimo numero di Congiuntura Confcommercio in cui stima, per luglio 2018, una variazione mensile nulla del Pil e un aumento tendenziale dello 0,8 percento (era 0,9 percento a giugno), in ulteriore rallentamento rispetto al primo trimestre. Nel secondo trimestre 2018 si prevede una crescita nulla del Pil in termini congiunturali, mentre il tasso di crescita tendenziale si dovrebbe attestare all'1 percento.

Foto: Confcommercio website
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO