• Home
  • News
  • Business
  • Cribis: il manifatturiero paga nei termini previsti

Cribis: il manifatturiero paga nei termini previsti

Scritto da Isabella Naef

25 gen 2019

Business

Negli ultimi otto anni, ovvero dal quarto trimestre 2010 al quarto trimestre 2018, sono raddoppiate (+108 per cento), dal 5,5 per cento all’11,4 per cento, le aziende italiane che pagano clienti e fornitori con più di 30 giorni di ritardo, anche se il picco del 15,7 per cento è stato raggiunto nel 2013 e nel 2014.

Questo quanto è emerso dallo Studio Pagamenti 2018 di Cribis, società del gruppo Crif, specializzata nella business information. Tra le imprese più virtuose figurano quelle del Nord Est e quelle del settore manifatturiero,

Dati alla mano, inoltre, oltre un terzo (35,5 per cento) delle imprese italiano effettua i suoi pagamenti nei termini previsti, una percentuale in calo rispetto a quella rilevata nello stesso periodo del 2017 (37,3 per cento). Oltre la metà delle aziende (53,1 per cento) adempie i propri obblighi di pagamento con un ritardo massimo di 30 giorni, un valore sostanzialmente in linea con l’anno precedente (52,2 per cento).

“Nell’ultimo trimestre 2018 tra i settori con la minore incidenza di imprese con ritardi oltre i 30 giorni sono state nel manifatturiero (8,1 per cento), nel settore finanziario (8, per cento) e nel commercio all’ingrosso (8,8 per cento). La situazione più critica nel commercio al dettaglio con incidenza di imprese con ritardi gravi del 17,3 per cento", ha sottolineato, in una nota, Massimiliano Solari, direttore generale di Cribis.

Foto: Pexels
cribis