Dani Reiss (Canada Goose): non escludiamo altre aperture in Italia dopo quella di Milano

Canada Goose ha aperto il primo negozio italiano, a Milano, in via della Spiga. Lunedì scorso, durante la settimana della moda, il marchio ha inaugurato ufficialmente il negozio, alla presenza di Dani Reiss, presidente e ceo di Canada Goose.

Si tratta del secondo negozio in Europa, dopo quello di Londra. Lo store, disposto su due piani, copre una superficie di 400 metri quadri. In concomitanza con l’opening milanese il brand ha tenuto a battesimo il proprio ecommerce al mercato italiano. Nel negozio è presente anche una cold room, ossia un camerino dotato di una tecnologia a controllo climatico, che consente al cliente di provare il prodotto alle temperature per cui è stato progettato, fino a -25 gradi. Canada Goose Holdings Inc.,nel trimestre chiuso a fine giugno, ha riportato ricavi in aumento del 59,1 per cento, a 71,1 milioni di dollari canadesi (circa 53,4 milioni di dollari). In crescita a 40,9 milioni di dollari (36,5 milioni di euro circa) anche l'utile lordo.

La perdita netta è stata di 29,4 milioni di dollari canadesi (circa 22,1 milioni di dollari) o 0,27 dollari canadesi per azione, rispetto ai 18,7 milioni di dollari canadesi o 0,17 dollari canadesi per azione dello scorso anno. FashionUnited ha chiesto a Reiss quali sono i piani per il futuro del marchio e quale è la strategia italiana dell'etichetta fondata in un piccolo magazzino a Toronto, in Canada, nel 1957, diventata poi uno dei principali produttori al mondo di abbigliamento tecnico di lusso. L'azienda ha chiuso l'anno fiscale 2019 con un fatturato in crescita del 40,5 per cento, a quota 830,5 milioni di dollari canadesi.

Qual è la strategia retail in Italia? Questo è il primo negozio in Italia, ce ne saranno altri?

Siamo presenti sul mercato italiano da quasi 20 anni: l'Italia è stata uno dei primi mercati ad accoglierci e aprire un negozio a Milano, una delle capitali mondiali della moda, è sempre stato un sogno. Il nostro negozio è una perfetta rappresentazione della nostra eredità canadese, intrecciata con elementi di design milanese. Quest'anno abbiamo anche lanciato la nostra piattaforma di ecommerce, che permette al marchio di entrare in contatto diretto con i consumatori di tutta Italia. Siamo anche orgogliosi dei nostri incredibili partner wholesale come La Rinascente, Luisa Via Roma e Antonia, con cui lavoriamo da anni. Può essere che in futuro decideremo di aprire negozi anche in altre città italiane, al momento stiamo a vedere come andrà questa boutique ma siamo certi di replicare qui il nostro successo. La prossima apertura sarà a Parigi, in rue in rue Saint-Honoré, in autunno.

Dani Reiss (Canada Goose): non escludiamo altre aperture in Italia dopo quella di Milano

Ci sono elementi della vostre collezioni, come tessuti, cerniere oppure bottoni, prodotti in Italia?

Siamo focalizzati sulla realizzazione di abbigliamento di lusso ad alte prestazioni e sul mantenimento di tutte le nuove collezioni e prodotti in linea con chi siamo, ossia un marchio autentico, il migliore della categoria, costruito su una sapiente maestria artigianale. Siamo molto orgogliosi che diversi dei nostri prodotti di maglieria siano realizzati in Italia utilizzando lana Merino ultra-fine. La maglieria incorpora anche la Thermal Mapping, una tecnologia innovativa nel settore che produce il calore necessario senza compromettere la traspirabilità e il movimento.

State pensando a una capsule collection o a collaborazioni con designer italiani per le prossime collezioni?

I consumatori vogliono di più da Canada Goose, lo sappiamo, ma noi rimarremo sempre fedeli al nostro patrimonio. La nostra collezione Branta, appena lanciata, comprende pezzi versatili e adattabili e utilizza anche la lana Loro Piana. Il negozio di Milano racconta per la prima volta in Italia la storia di Canada Goose e il suo design combina elementi della tradizione canadese e italiana con l'obiettivo di unire l'essenza del nostro marchio con lo spirito di Milano. Rendiamo omaggio a figure chiave del design e dell'architettura milanese come Gio Ponti, e utilizziamo materiali naturali provenienti da Canada e Italia. Inoltre, nel negozio sono presenti le opere di artisti canadesi e non, come Qavavau Manumie, Alex Fischer e Meghan Price.

Dani Reiss (Canada Goose): non escludiamo altre aperture in Italia dopo quella di Milano

Pensate di partecipare ad appuntamenti fieristici italiani come Pitti Uomo, per esempio?

In passato abbiamo partecipato alla kermesse fiorentina Pitti Uomo, ma al momento non abbiamo in previsione di tornarci.

Foto: Dani Reiss, il negozio Canada Goose di via della Spiga, dall'ufficio stampa Canada Goose

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO