De Rigo chiude il 2017 a quota 430 milioni

Il fatturato consolidato del gruppo veneto di occhialeria si è attestato a 429,5 milioni di euro (+5,5 percento a cambi costanti) con un balzo in avanti negli Stati Uniti.

La fluttuazione dei cambi ha inciso per un -1,7 percento sul consolidato confermando le posizioni importanti conquistate negli ultimi due anni, ha spiegato il management del gruppo in una nota.

Il fatturato della divisione wholesale è aumentato dell’8,1 percento (a cambi costanti) raggiungendo i 254,1 milioni di euro beneficiando del pieno consolidamento dell’acquisizione nel 2016 del distributore Re, Eyewear negli Usa.

Il fatturato della divisione wholesale di De Rigo è aumentato dell’8,1 percento

Il fatturato della divisione retail si è assestato a 189,5 milioni di euro, in linea con l’anno precedente registrando comunque una crescita del 2 percento a cambi costanti.

"Si è osservato un aumento delle vendite in Spagna, nonostante il clima politico sfavorevole, realizzate dalla catena controllata General Optica che ha continuato il suo piano di espansione con 6 nuove aperture nel corso dell’anno", si legge nella nota.

La crescita compensa il calo della catena turca Opmar Optik che continua a risentire della situazione economico-politico locale molto instabile e in particolare del crollo della Lira turca, che ne ha significativamente ridimensionato il contributo al consolidato.

La crescita non è stata omogenea in tutto il mondo, ma ha visto il mercato americano crescere del 30 percento. Nel vecchio continente l’Europa è cresciuta dell'1,2 percento grazie al mercato iberico e alla Germania. In calo dell’11 percento l’area medio-orientale.

Il mercato asiatico ha segnato un calo del 12 percento, in particolare Sud Corea e Giappone anche a causa del calo dei flussi turistici nei due paesi dovuto alla tensione geopolitica tra Corea del Nord e Stati Uniti.

Fanno capo a De Rigo le catene di proprietà General Optica (Spagna), Mais Optica (Portogallo), Opmar Optik (Turchia) e la partecipata Boots Opticians (Uk).

Foto: De Rigo, credit ufficio stampa
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO