Deichmann: fatturato a +5,6 percento nel FY 2016

Nel 2016 Deichmann, rivenditore di calzature in Europa, ha registrato un incremento delle vendite, del numero di scarpe vendute e del numero di negozi operativi, raggiungendo il più alto livello di vendite nella storia centenaria dell’azienda.

Nel dettaglio, il fatturato dell’anno fiscale 2016 del gruppo, attivo in 23 Paesi europei e negli Stati Uniti, è cresciuto del 5,6 percento, dopo l'aggiustamento per gli effetti dei tassi di cambio, attestandosi a 5,6 miliardi (4,8 miliardi netti). Dopo una revisione per l’effetto del cambio, l’aumento totale è stato pari al 2.3 percento (like-for-like). Nell’anno appena concluso il gruppo ha venduto a livello mondiale 173 milioni di paia di scarpe nei suoi negozi e tramite il canale online, quasi un milione in più rispetto all’anno precedente.

Deichmann nel corso dell’anno ha creato quasi 1.000 nuovi posti di lavoro

“Il 2016 per Deichmann è stato un anno molto positivo in termini di vendite nei negozi e negli online store”, ha detto Heinrich Deichmann, chairmain of the management board dell'azienda.. “Nonostante la situazione del mercato delle calzature sia attualmente difficile, noi siamo riusciti a discostarci da questo trend raggiungendo risultati soddisfacenti grazie alla nostra strategia di diversificazione”.

Alla fine del 2016, il gruppo contava 3.857 negozi, 29 online shop e 38.252 dipendenti dislocati in 23 Paesi europei e negli Stati Uniti. Nel corso dell’anno l’azienda ha creato quasi 1.000 nuovi posti di lavoro. Il 60 percento delle vendite 2016 è stato registrato all’estero.

Nel 2017 il gruppo farà rotta su Africa e Belgio. In particolare, come ha spiegato il management in una nota, il gruppo si espanderà ulteriormente oltre i confini nazionali con l’apertura di circa 262 nuovi negozi e rinnoverà 185 negozi esistenti. Nel corso dell’anno saranno inaugurati i primi negozi in Francia e Belgio. “In Francia, inizieremo ad aprire alcuni negozi in regioni selezionate nel periodo estivo e apriremo in contemporanea anche l’online shop”, ha affermato Heinrich Deichmann.

In Belgio, invece, i primi due negozi verranno aperti ad aprile, con la propria sussidiaria Van Haren, e subito dopo verrà reso disponibile ai clienti belgi anche lo shopping online.

Anche il sud Italia è nel mirino del gruppo. A fine 2016 è stato inaugurato il primo store in Puglia, a Foggia, mentre a febbraio 2017 sono stati aperti in contemporanea due nuovi negozi in Sicilia, a Catania e a Belpasso presso il centro commerciale Etnapolis. Inoltre, ad aprile è prevista l’apertura di un nuovo punto vendita a Palermo.

Nel territorio italiano, nel 2016, sono state vendute 3,2 milioni di paia di scarpe. La rete di vendita è in costante aumento: i negozi monomarca, gestiti direttamente e diffusi capillarmente nel Nord e Centro Italia, a fine 2016 erano pari a 69.

Attualmente il gruppo vende i propri prodotti attraverso 29 online shop di proprietà e 4 marketplace online. “Vogliamo essere presenti ovunque siano i nostri clienti e permettere loro, grazie ai nostri servizi omni-channel, di utlizzare diversi canali per fare acquisti in modo semplice dove e quando preferiscono”, ha concluso Heinrich Deichmann.

Il gruppo, con sede principale a Essen (Germania), è stato creato nel 1913 ed è controllato al 100 percento dalla famiglia fondatrice.

Foto: Deichmann
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO