• Home
  • News
  • Business
  • Dolce & Gabbana accusa Philipp Plein di "rubare" i suoi dipendenti dal negozio di Milano

Dolce & Gabbana accusa Philipp Plein di "rubare" i suoi dipendenti dal negozio di Milano

Scritto da FashionUnited

12 dic 2016

Business

Dolce & Gabbana accusa Philipp Plein di voler portare via i dipendenti dal negozio D&G di via Spiga per farli lavorare nel suo show room di prossima apertura in corso Venezia, a Milano.

Stando a una raccomandata datata 30 novembre, scritta dai legali della griffe Dolce & Gabbana e pubblicata dallo stilista tedesco Philipp Plein sul suo account Instagram l'11 dicembre, la Philipp Plein international è stata accusata di aver contattato diversi sales assistant impiegati da tempo da Dolce e Gabbana presso la boutique di via Della Spiga e di aver loro proposto una analoga posizione presso lo show room che la griffe tedesca aprirà a breve in corso Venezia.

Nel dettaglio, Dolce & Gabbana, fa i nomi di due ex dipendenti: Andrea Lanza Cariccio e Jaco Cuccato, attualmente in forze presso Philipp Plein, che avrebbero contattato diversi sales assitant offrendo loro un lavoro presso lo show room milanese di Philipp Plein che sarà aperto entro fine 2016.

In risposta a queste accuse, quindi, Plein ha pubblicato la raccomandata sul suo account Instagram dove sono taggati sia l'account di Dolce & Gabbana, sia quello del designer e fondatore Stefano Gabbana.

"Ho appena ricevuto una lettera d'amore dall'avvocato di Dolce e Gabbana dove io e il mio team siamo accusati di volere "rubare" i loro impegati", ha scritto Plein. "Questo è un Paese libero e ognuno è libero di scegliere da solo per chi vuole lavorare!", ha aggiunto lo stilista tedesco.

Lo stilista ha aggiunto che ama e rispetta il marchio Dolce & Gabbana e descrive Stefano e il cofondatore Domenico Dolce come ispiratori. Plein ha aggiunto che non ha nulla di cui scusarsi.

Foto: Philipp Plein website, Philipp Plein account su Instagram