• Home
  • News
  • Business
  • Elisabetta Franchi: si avvicina la quotazione

Business

Elisabetta Franchi: si avvicina la quotazione

Scritto da Scritto da Isabella Naef
21 gen 2020

Elisabetta Franchi si avvicina all'Aim. Il marchio, tramite la fusione con Spactiv, la spac di Maurizio Borletti, si quoterà in Borsa in primavera o al più tardi, comunque, entro giugno.

"L'obiettivo è rinforzare il mercato italiano con nuovi negozi monomarca e franchising, accelerare la presenza all'estero, che già rappresenta il 40 per cento del fatturato, e ampliare la gamma di prodotti, crescere nelle scarpe e borse e creare nuove licenze nei profumi e occhiali", ha sottolineato, ieri, l'amministratore delegato Enrico Mambelli

Tra gli obiettivi dell'azienda il mercato cinese

Tra gli obiettivi dell'azienda figurano il mercato cinese, Francia e Germania. "Il nostro mercato di riferimento è la Russia, siamo già forti in Spagna, Portogallo e Benelux, Italia, stiamo studiando Germania e Francia dove abbiamo riscontri interessanti mentre l'Inghilterra è un mercato che per ora non abbiamo trattato", ha aggiunto il ceo.

Il debutto sul mercato azionario, come annunciato qualche mese fa, sarà possibile attraverso la fusione con la spac promossa da Maurizio Borletti, Paolo De Spirt e Gabriele Bavagnoli, la cui assemblea è in agenda il 12 febbraio per deliberare la business combination.

Il percorso di crescita dell'azienda è stato tracciato alla comunità finanziaria dalla fondatrice Elisabetta Franchi, dal management e dai promotori della spac, ieri. Mercati esteri e accordi con i grandi magazzini europei sono nel mirino dell'azienda.

"Il nostro fatturato, pari a 115,6 milioni nel 2018, è previsto intorno ai 123 milioni nel 2019", ha aggiunto il ceo. Il giro d'affari è realizzato per il 60 per cento in Italia e per il 40 per cento all’estero.

Lo scorso settembre il consiglio di amministrazione di Spactiv spa, la Spac italiana (Special purpose acquisition company) quotata all’Aim Italia e promossa da Borletti Group e Milano Capital ha approvato l’operazione di business combination con Betty Blue spa che detiene il marchio Elisabetta Franchi, dalla stessa già approvata.

La business combination, si leggeva in una nota, " porterà alla fusione per incorporazione di Betty Blue in Spactiv, previo acquisto da parte di Spactiv di azioni di Betty Blue fino a un massimo di euro 77,5 milioni, sulla base di una valorizzazione (equity value) dell’intero capitale sociale di Betty Blue di euro 195 milioni. La società risultante dalla Fusione assumerà la denominazione di Elisabetta Franchi spa.

“Ho sempre cercato di perseguire con coerenza i valori che sento far parte del mio dna: la creatività italiana, la mia visione di femminilità, l’eredità artigiana, una moda eco-friendly; questi sono gli ingredienti essenziali del mio brand che hanno consentito a Elisabetta Franchi di costruire una forte identità e trovare un posizionamento unico. L’apertura del capitale rappresenta lo strumento più coerente per il perseguimento dei futuri obiettivi aziendali e il team di Spactiv, con le competenze che lo contraddistinguono, è l’alleato ideale. La nostra business combination è come un abito perfetto cucito addosso", sottolineava, nella nota, Elisabetta Franchi, amministratore unico e socio di Betty Blue.

La società Betty Blue, fondata nel 1998 dalla stilista e imprenditrice Elisabetta Franchi, ha sede a Granarolo Emilia in provincia di Bologna. L'azienda ha una distribuzione capillare in tutto il mondo e conta 84 negozi monomarca, di cui 8 outlet e circa 1.100 negozi multimarca.

Il bilancio di Betty Blue, al 31 dicembre 2018, ha un fatturato di euro 115,6 milioni, un Ebitda di 22,3 milioni, un Ebit di euro 19,8 milioni, un utile netto di euro 15,0 milioni, e una disponibilità finanziaria di euro 9,3 milioni di cassa.

Foto: Elisabetta Franchi website