• Home
  • News
  • Business
  • Etsy: il marketplace che capitalizza 22 miliardi di dollari

Etsy: il marketplace che capitalizza 22 miliardi di dollari

Scritto da Isabella Naef

23 dic 2020

Business

Non sono solamente gli etailer del calibro di Amazon ad aver beneficiato del boom dell'ecommerce ma anche marketplace popolati da artigiani e creativi come Etsy, hanno visto i loro fatturati aumentare e le loro azioni volare in Borsa.

Etsy, azienda fondata nel 2005, con sede a Brooklyn, New York, e 1240 impiegati, ai primi di dicembre ha raggiunto un nuovo massimo al Nasdaq, arrivando a una capitalizzazione di mercato di 21,62 miliardi di dollari.

Etsy, azienda fondata nel 2005, ha sede a Brooklyn, New York, e conta 1240 impiegati

Il marketplace, che ospita creazioni e prodotti suddivisi nelle categorie gioielli e accessori, abbigliamento e calzature, casa e arredi, feste e matrimoni, giocattoli e intrattenimento, arte e oggetti da collezione, materiali per creare e vintage, ha annunciato i suoi risultati trimestrali il 28 ottobre indicando un utile per azione di 0,70 dollari per il trimestre (ieri il titolo ha chiuso a quota 197,38 dollari, mentre a luglio era scambiato intorno a livelli di circa 100 dollari per azione), superando le stime di consenso degli analisti di 0,62 dollari. L'azienda ha raggiunto i 451,48 milioni di dollari per il trimestre chiuso il 30 settembre.

I compratori attivi sono oltre 46 milioni, mentre i venditori che utilizzano la piattaforma sono 2,7 milioni.

Nel 2020, Etsy dovrebbe realizzare circa 10 miliardi di dollari di vendite lorde di merce (Gms). "Abbiamo ottenuto risultati molto buoni nel terzo trimestre, con il Gms consolidato e ricavi in crescita rispettivamente del 119 per cento e del 128 per cento testimoniano la la nostra esecuzione mirata, l'impegno con i nostri acquirenti e venditori e la forza del nostro marchio sostenuto da un'offerta unica nel nostro mercato", ha detto Joshua G. Silverman, presidente e chief executive officer di Etsy, commentando i dati del trimestre chiuso il 30 settembre. "Le abitudini di acquisto dei consumatori sono state fortemente influenzate dagli eventi del 2020, ed Etsy è davvero sinonimo di qualcosa di diverso. Siamo stati in grado di sostenere la crescita, favorendo la fidelizzazione e la frequenza dei nostri attuali compratori, oltre a diventare un'importante destinazione d'acquisto per nuovi clienti".

Foto: Etsy media centre