• Home
  • News
  • Business
  • Fashion economic trends: fatturato a 64 miliardi per la moda

Fashion economic trends: fatturato a 64 miliardi per la moda

Scritto da Isabella Naef

30 dic 2021

Business

Nel primi 3 trimestri del 2021 l’industria della moda ha seguito la ripresa generale dell’economia italiana con un rimbalzo del fatturato. "La ripresa non era un risultato scontato e si è potuta concretizzare grazie al successo della campagna vaccinale e al conseguente pacchetto di misure di riapertura.

I dati di export della moda italiana sono rimasti positivi anche nel terzo trimestre del 2021

Il rimbalzo ha portato la crescita del primo semestre a +24 per cento. I dati del terzo trimestre registrano una stabilizzazione (+8,6 per cento rispetto al terzo trimestre 2020) e un livello vicino a quello del terzo trimestre 2019, anche se nell’insieme dei 9 mesi è ancora inferiore di qualche punto percentuale a quelli pre Covid", si legge nei Fashion economic Trends di Camera della moda italiana.

Numeri alla mano, dopo il boom del primo semestre, i dati di export della moda italiana sono rimasti positivi anche nel terzo trimestre del 2021 con una crescita complessiva delle esportazioni del 17,1 per cento (+18,2 per cento verso i Paesi extra Ue 27 e +15,7 per cento verso i Paesi Ue 27). Tra i principali mercati esteri, l’export della verso la Cina è cresciuto del 55,2 per cento, verso gli Usa del 31,2 per cento, verso la Russia del 20,6 per cento.

L’import ha registrato nei 9 mesi una lieve riduzione (-2,7 per cento) rispetto agli stessi mesi del 2020, in gran parte per le difficoltà logistiche e di approvvigionamento dai Paesi extra Ue (-13,2 per cento) e in particolare dalla Cina e dai Paesi dell’Asia orientale (-29,9 per cento), che hanno interessato anche gli approvvigionamenti dei marchi italiani. Mentre sono cresciute quelle dai Paesi Europei (+12,7 per cento) L’evoluzione del commercio internazionale, le previsioni di raggiungimento della copertura vaccinale e attese positive per la stagione delle vendite natalizie, che ci si attende non penalizzate dalla recente ripresa dei contagi, fanno confermare, con solo un lieve ritocco, le previsioni del fatturato 2021 per l’industria della moda a 64 miliardi di euro, circa il 5 per cento sotto il livello del 2019, e quello per l’insieme di moda + i settori collegati (occhialeria, gioielleria e cosmesi) a 83 miliardi.

E' in agenda dal 14 al 18 gennaio, la Milano fashion week men’s collection, realizzata con il supporto del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e di Ice-Agenzia. La settimana della mode dedicata all’abbigliamento uomo per l’autunno inverno 22-23, conferma un ritorno agli eventi fisici, con un calendario di 23 sfilate; 24 presentazioni e presentazioni su appuntamento; 9 contenuti digitali e 12 eventi per un totale di 47 brand per 68 appuntamenti.

Foto: Courtesy of Prada