FashionUnited lancia Global Top 200 Fashion Companies

FashionUnited ha lanciato il primo di questo elenchi semestrali, Global Top 200 Fashion Companies, evidenziando le migliori aziende della moda in tutto il mondo. La classifica completa comprende le 200 maggiori aziende del settore fashion per capitalizzazione di mercato e include le aziende quotate e a capitale privato.

A colpo d'occhio, è evidente che le aziende quotate sono in cima alle classifiche della moda in tutto il mondo. In media, le aziende della moda a capitale privato hanno un punteggio del 30 percento inferiore in termini di valore di mercato rispetto alle loro "colleghe" quotate a causa di una riduzione della liquidità.

Il 90 percento delle prime 10 aziende della moda sono quotate

In realtà, delle prime dieci aziende comprese all'interno della Top 200 FashionUnited Fashion Companies, nove società sono aziende quotate. L'analisi evidenzia la liquidità come il fattore principale per questa composizione della top ten.

Dando uno sguardo al mercato di nicchia all'interno del mondo della moda, un altro trend si evidenzia chiaramente: le aziende della moda quotate leader della lista sono conglomerati di lusso come Lvmh o Kering; aziende del fast fashion (Inditex, H & M); marchi sportivi (Nike, Under Armour, Adidas), e società diversificate (VF, L Marche).

Allo stesso tempo è possibile evidenziare che le aziende private più importanti sono per lo più aziende di lusso come Chanel, Montres Tudor, Lao Feng Xiang, Swarovski o Armani, o gruppi cui fanno capo retailere del fast fashion tra cui Primark, C & A, e Arcadia. Ci sono pochissime aziende del segmento abbigliamento sportivo a capitale privato che si trovano tra i leader del mondo della moda.

FashionUnited lancia Global Top 200 Fashion Companies

Stati Uniti d'America, Italia e Francia: paradisi per le aziende di moda, sia quotate, sia private

La maggior parte delle aziende presenti nella lista sono basate negli Stati Uniti. In realtà, un 38 percento dell'intera lista sembra essere una società nordamericana. Le aziende di maggior successo nel mercato statunitense rappresentano un mix equlibrato tra grandi magazzini, abbigliamento sportivo, moda di lusso e moda veloce. "Non c'è un sotto-settore dominante della moda in questo Paese", mette in evidenza l'Unità di Business Intelligence di FashionUnited.

Il secondo Paese meglio rappresentato nella lista di FashionUnited delle Top 200 Fashion Companies è l'Italia, con un totale di 23 aziende nazionali nella lista (il 12 percento del totale). Il 74 percento (17 su 23) delle società con sede in Italia, sia quotate, sia private, sono etichette del lusso mono-brand o conglomerati. Mono-brand come Armani e Cavalli sono il 70,6 percento.

Il Regno Unito è in terza posizione, con un totale di 21 aziende delle 200 incluse nella lista (10,5 percento). Il lusso è il principale sotto settore nel Regno Unito, con un totale di sette società su 21 (33,3 percento ). Al contempo, i cinque rivenditori fast fashion costituiscono il 23,8 percento. Il resto delle etichette inglesi che fanno parte della lista di FashionUnited Top 200 è formato da aziende della moda diversificate e da grandi magazzini. Con 17 voci o in percentuale, l'8,5 percento, la Francia è il quarto paese rappresentato nel Global Fashion Top 200. La Francia è un rifugio sicuro per i marchi di lusso, che costituiscono il 64,7 percento del settore della moda francese.

Quello che spicca è che il 76,5 percento delle aziende di moda in Francia sono private. In realtà, la Francia è solo secondo alla Svizzera su questo fronte, dove sette dei nove marchi svizzeri inclusi nella lista sono a capitale privato. Oltre a Tally Weijl e Charles Vögele, tutte le imprese svizzere (il 77,8 percento) si rivolgono a clienti di lusso. Il quinto più grande Paese in questa lista è la Germania con 14 aziende (7 percento), di cui quattro società sono sportive e tre sono aziende fast fashion.


Dichiarazione di non responsabilità

Le aziende private sono state selezionate analizzando tutte le aziende del database FashionUnited (delle aziende) e presso la Camera di Commercio o l'informativa al pubblico locale. A causa delle limitate informazioni divulgate su entità a capitale privato, il valore di mercato di queste aziende rimane una stima.

Il contenuto di questo sito, tra cui notizie, quotazioni, dati e altre informazioni, è fornito da FashionUnited esclusivamente per le informazioni personali e non è destinato a fini di negoziazione. Il contenuto di questo sito non è rivolto a chi intende prendere una decisione al fine di effettuare una transazione o un commercio. Né fornisce alcun tipo di consulenza, consigli di investimento, o alcuna raccomandazione per quanto riguarda particolari investimenti.

FashionUnited non sarà responsabile per eventuali errori, inesattezze o ritardi nei contenuti, o per eventuali decisioni assunte in base a essi. FashionUnited nega espressamente qualsiasi garanzia, espressa o implicita, in merito alla accuratezza dei contenuti forniti, o l'idoneità delle informazioni per qualsiasi scopo.


 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO