(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Fedon: ok al delisting su Parigi ma resta quotata all'Aim di Borsa Italiana

Ieri, l'assemblea straordinaria dei soci di Giorgio Fedon e figli, società di accessori e pelletteria, ha approvato il delisting dalla Borsa di Parigi. I titoli resteranno invece quotati presso l'Aim di Borsa Italiana a Milano. "L'operazione di delisting dal mercato francese non significa in alcun modo che vogliamo rinunciare al percorso intrapreso a Parigi nel 1998 ma è la conseguenza di mutate condizioni di mercato e della nuova strategia di sviluppo del nostro gruppo", ha spiegato Callisto Fedon, presidente del gruppo. "La volontà di ottenere l'esclusione dalle negoziazioni delle azioni dal mercato francese si fonda su valutazioni volte a consentire il miglior perseguimento della nostra strategia; la formazione, nell'interesse degli investitori, di un livello adeguato di volumi di scambio concentrato su un unico mercato, Aim Italia, che appare dare risultati positivi e il contenimento dei costi di quotazione", ha aggiunto.

Fedon: ok al delisting su Parigi ma resta quotata all'Aim di Borsa Italiana

L'azienda è stata fondata da Giorgio Fedon nel 1919.

Lo scorso marzo l'azienda ha tenuto a battesimo un monomarca all’aeroporto internazionale di Hong Kong: uno spazio di circa 60 metri quadri, dedicato al viaggio e ai frequent flyer.

Foto: Giorgio Fedon website