• Home
  • News
  • Business
  • Fielmann: ricavi in flessione dell'80 per cento a causa della pandemia

Fielmann: ricavi in flessione dell'80 per cento a causa della pandemia

Scritto da FashionUnited

4 mag 2020

Business

Fielmann Ag ha approvato il bilancio consolidato dell'esercizio 2019. L'azienda ha chiuso l'anno con vendite unitarie a 8,28 milioni di occhiali venduti (l'anno precedente erano 8,15 milioni). I ricavi, Iva inclusa, sono risultati in crescita a 1,76 miliardi (l'anno precedente erano stati pari a 1,65 miliardi) e il fatturato consolidato è salito a 1,52 miliardi (anno precedente 1,43 miliardi di euro).

L’utile ante imposte è aumentato a 253,8 milioni (l'anno precedente era stato pari a 250,9 milioni), mentre l'utile netto dell'esercizio è salito a 177,3 milioni (l'anno precedente era stato pari a 173,6 milioni).

Da oggi tutti gli store italiani Fielmann riaprono con orari standard, esclusa la domenica

Da oggi, 4 maggio, tutti gli store italiani dell'azienda riaprono con orari standard, esclusa la domenica, offrendo il servizio di consulenza individuale a un numero contingentato di clienti.

La pandemia da Covid-19 "ha avuto un impatto notevole sulle nostre vite quotidiane tanto quanto sull’economia europea. Molti stati hanno adottato misure rigide per frenare la diffusione del virus nel primo trimestre del 2020. A partire dalla chiusura nazionale dei negozi in Italia da metà marzo, Fielmann ha gradualmente interrotto tutte le normali operazioni di vendita al dettaglio, sia nei suoi mercati principali, sia in quelli in crescita. I ricavi sono temporaneamente scesi oltre l'80 per cento", ha sottolineato il management in una nota.

Il numero di occhiali venduti nel primo trimestre del 2020 è sceso del 14,4 per cento, a 1,7 milioni (nel primo trimestre 2019 era stato pari a 1,99 milioni di paia di occhiali). I ricavi Iva inclusa e le variazioni delle rimanenze sono scesi a 407,4 milioni.

Dopo una crescita in positivo, fra gennaio e febbraio, a marzo le performance di vendita hanno subito un significativo rallentamento, calando a 355,3 milioni.

L'utile ante imposte è ammontato a 17,6 milioni (l'anno precedente era stato pari a 67,2 milioni) e l'utile netto del trimestre è stato di 11,8 milioni (anno precedente 46,9 milioni).

Al 31 marzo 2020, Fielmann gestiva un totale di 776 negozi (anno precedente: 737).

In Europa, Fielmann ha adottato i suoi standard igienici a partire da aprile, dotando tutti i negozi di quantità sufficienti di occhiali protettivi, mascherine e disinfettante per le mani, ha specificato il management nella nota.

Dal 4 maggio tutti gli store italiani riaprono con orari standard, esclusa la domenica, offrendo il servizio di consulenza individuale a un numero contingentato di clienti.

"A marzo, l’azienda aveva già annunciato la riduzione delle ore lavorative per la maggior parte dei suoi dipendenti. Ma come azienda di famiglia, ci sentiamo responsabili per i nostri collaboratori, per questo, Fielmann ha integrato il reddito netto dei dipendenti al 100 per cento", ha aggiunto il management nella nota.

Foto: Fielmann, dall'ufficio stampa