Furla: vendite a +10,6 percento nell'H1

Furla ha archiviato i primi sei mesi con un fatturato pari a 252 milioni di euro (contro i 238 milioni dello stesso periodo del 2017), con un incremento del 10,6 percento a cambi costanti (pari a + 5,8 percento a cambi correnti).

Il fatturato è salito nel primo semestre 2018 in tutti i mercati di riferimento. In particolare, l’area Asia Pacific ha registrato un aumento (a cambi costanti) del +28,6 percento e il Giappone del +9,5 percento.

La crescita negli Stati Uniti, spiega il management dell'azienda in una nota, è stata pari al +24,2 percento.

“Nell’ultimo triennio il Gruppo Furla ha raddoppiato il fatturato. Una crescita molto importante, di cui siamo orgogliosi considerati gli scenari complessi in cui è avvenuta. Il 2018 rappresenta per noi l’anno del consolidamento e di ulteriori investimenti nella supply chain, con l’obiettivo di garantire continuità ed eccellenza alle collezioni Furla” ha detto Alberto Camerlengo, amministratore delegato dell'azienda.

L'ecommerce di Furla ha registrato, nel primo semestre 2018, un incremento del 24,1 percento

L’Italia rappresenta una quota del 15 percento del fatturato, l’Emea (esclusa Italia) il 28 percento, l’Apac il 27 percento, il Giappone il 23 percento e gli Stati Uniti il 7 percento.

Furla è presente in 100 paesi con 471 monomarca e conta oltre 1200 punti vendita tra multimarca e department store.

Nei mesi scorsi il gruppo ha acquisito interamente il controllo della distribuzione retail in Cina, Hong Kong e Macao.

Le vendite provenineti dall'ecommerce hanno registrato nel primo semestre 2018 un incremento del 24,1 percento.

Foto: Alberto Camerlengo, credit Furla press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO