• Home
  • News
  • Business
  • Gas: il 17 settembre fissata l'assemblea con i creditori

Business

Gas: il 17 settembre fissata l'assemblea con i creditori

Scritto da Isabella Naef

18 mag 2020

Gas, storico marchio premium del Gruppo Grotto guarda al futuro in virtù di una ristrutturazione aziendale che coinvolge molteplici aree strategiche e mira a invertire il trend delle ultime stagioni. Il Gruppo, spiega il management in una nota, ha presentato un piano concordatario, che è stato accettato dal Tribunale di Vicenza e "prevede l’impegno dell’azienda nell’assicurare la migliore soddisfazione possibile dei creditori ma, soprattutto, nel dare continuità al brand, creare valore e mantenere il più possibile inalterati i livelli occupazionali".

Nel primo trimestre i ricavi erano di 11 milioni di euro e l’ebitda di 1,4 milioni

L’assemblea dei creditori è stata fissata per il 17 settembre e il Gruppo parteciperà portando numeri in linea con tutti gli obiettivi fissati nel piano concordatario. Nel 2019, l’azienda ha registrato ricavi lordi per 55 milioni e un Ebitda di 3,8 milioni. Anche i dati pre-Covid per il 2020 erano incoraggianti: nel primo trimestre i ricavi erano di 11 milioni di euro e l’ebitda di 1,4 milioni.

"“Il 21 ottobre avevamo in banca 2 milioni, che sono diventati 6,6 in data 29 febbraio. Questo attesta che oggi l’azienda è in grado di produrre cassa: si tratta solo di lavorare sulle marginalità, ma con dimensioni più piccole”, ha commentato Cristiano Eberle, amministratore unico di Gas.

L’obiettivo del Gruppo Grotto è di consolidare la positività dell’Ebitda e rendere effettiva la previsione di crescita del 15 per cento entro la fine del 2021 attraverso il rafforzamento dell’identità del brand come unica mission, a partire dalla valorizzazione del know-how aziendale e dell’iconicità del logo, fino a una significativa e tempestiva trasformazione del modello di business.

Per la ripartenza l’azienda ha ridisegnato la catena produttiva e si è affidata a una selezione di partner specializzati. Il centro stile e lo sviluppo prodotto restano interni all’azienda per interpretare in maniera sempre più unica e distintiva l’identità della marca.

"Il tema della sostenibilità diventa il punto di partenza per una graduale trasformazione che mira a unire saldamente etica ed estetica in modo trasversale all’intera offerta. L’attenzione all’ambiente e alle persone conduce il marchio a un nuovo approccio nel fare moda e fare azienda, a partire dal progetto eco-friendly Etx-Keep it green la cui filiera è stata totalmente studiata in un’ottica di eco-innovazione"; prosegue il management nella nota.

Foto: Gas, dall'ufficio stampa