Geox: ricavi in calo dell’11,2 percento nel trimestre

Geox ha archiviato il primo trimestre con ricavi in calo dell’11,2 percento, a quota 264,5 milioni di euro, contro i 297,9 milioni di ricavi del primo trimestre 2017.

L’azienda di calzature e abbigliamento di Montebelluna ha sottolineato, attraverso una nota stampa, che il risultato è stato influenzato "dalle inusuali condizioni climatiche (ritardata partenza della stagione primaverile), dalla programmata ottimizzazione della rete distributiva, da minori vendite promozionali e dall’effetto cambio".

"Come già indicato in recenti comunicazioni, i primi mesi del 2018 sono stati impattati in maniera importante da tre fattori. I primi due, di natura strategica, sono legati alla scelta di razionalizzare ulteriormente la catena monomarca e di ridurre i livelli di magazzino della stagione invernale, che ha comportato minori vendite a saldo, proteggendo la marginalità e favorendo la generazione di cassa. Il terzo, di natura esogena, è connesso alle condizioni metereologiche particolarmente sfavorevoli sperimentate nei principali mercati di riferimento, con un ritardo della partenza della stagione primaverile", ha detto Mario Moretti Polegato, presidente e fondatore di Geox.

I ricavi dei negozi multimarca, che rappresentano il 54 percento dei ricavi del gruppo si sono attestati a143,0 milioni, in riduzione del 9,7 percento.

I ricavi del canale franchising, pari al 16 percento dei ricavi del gruppo, hanno raggiunto 42,3 milioni di euro, riportando un calo del 21 percento.

I ricavi dei negozi a gestione diretta, che rappresentano il 30 percento dei ricavi, si sono attestati a 79,2 milioni, in riduzione del 7,8 percento.

Foto: Geox press office