• Home
  • News
  • Business
  • Geox ricavi in flessione nel FY 2019; Livio Libralesso nuovo ceo

Business

Geox ricavi in flessione nel FY 2019; Livio Libralesso nuovo ceo

Scritto da Isabella Naef

17 gen 2020

Geox ha esaminato ieri i dati preliminari su ricavi e posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2019 e ha nominato Livio Libralesso in qualità di nuovo amministratore delegato.

“Il 2019 è stato caratterizzato da un contesto particolarmente complesso. L’intero settore sta evidenziando un importante riassetto principalmente per il profondo cambiamento delle abitudini di acquisto dei consumatori che sono sempre più digitali. Tutto ciò sta determinando una sensibile riduzione di traffico nei negozi fisici, soprattutto in quelli situati in posizioni minori e non strategiche o in Paesi caratterizzati da tensioni socio-politiche. In questo scenario Geox ha riportato ricavi in leggera diminuzione rispetto al 2018 grazie al fatto che la razionalizzazione sperimentata nel canale multimarca e nel canale franchising, volta alla riduzione del rischio del business, è stata in parte compensata dalla crescita molto sostenuta del canale online e dal buon andamento di alcuni mercati come Russia ed Europa dell’Est"; ha sottolineato, in una nota, Mario Moretti Polegato, presidente e fondatore di Geox.

"Il Gruppo è molto solido e ha migliorato la posizione finanziaria netta raggiungendo i 6 milioni di cassa positiva dopo aver sostenuto investimenti per 33 milioni e aver dato corso al programma di acquisto di azioni proprie per circa 5 milioni. Questi fattori ci inducono ad accelerare sulla revisione della rete distributiva diretta per garantire un pronto miglioramento del profilo di redditività del Gruppo, focalizzarci sui progetti di veloce adeguamento del business model e liberare le risorse necessarie per gli investimenti", ha aggiunto Polegato.

Nella seduta di ieri inoltre, il consiglio ha approvato l’accordo per la risoluzione consensuale dei rapporti di lavoro e amministrazione con Matteo Mascazzini." A nome dell’intero consiglio ringrazio Matteo Mascazzini per l’impegno e il prezioso contributo offerto alla società nella definizione della nuova strategia e gli faccio i miei migliori auguri per il futuro", si legge nella nota.

Pinterest rivela le principali tendenze che ispireranno i consumatori nel 2020

Il consiglio di amministrazione ha quindi nominato i Livio Libralesso amministratore delegato del Gruppo Geox. "Questa nomina è la scelta migliore per garantire alla società e a tutti gli stakeholder il perseguimento dell’obiettivo di rendere Geox un player mondiale e profittevole nel mondo delle calzature e dell’abbigliamento. La famiglia Moretti Polegato ha condiviso questa scelta e ha piena fiducia in Livio, un manager che lavora nel Gruppo da circa vent’anni e che conosce perfettamente l’azienda", si legge nella nota.

“Ringrazio il presidente e l’intero consiglio di amministrazione per la fiducia accordatami. Geox si sta attrezzando per affrontare le nuove sfide imposte da un consumatore che ha profondamente mutato le sue abitudini d’acquisto ed è ora alla ricerca di comodità, convenienza, trasparenza, valore ed è sempre più attento alla sostenibilità non solo dei prodotti ma anche dei brand. Si è passati dai primi timidi e diffidenti tentativi di shopping da computer a una vera e propria disruption tecnologica basata sull'uso disinvolto di tablet e mobile, fino alle app-in store, in un'escalation all'insegna della velocità, della semplicità, della multicanalità, della perfetta integrazione tra negozi fisici e negozi digitali e ora la sfida si sta trasferendo alla perfetta integrazione dei magazzini tra canali", ha detto Livio Libralesso.

Guardando ai numeri, i ricavi dei negozi multimarca, che rappresentano il 44,7 per cento dei ricavi del gruppo, si sono attestati a 360,4 milioni (-2,6 per cento a cambi correnti, -3,4 per cento a cambi costanti).

I ricavi del canale franchising, pari al 10,5 per cento dei ricavi del Gruppo, hanno toccato quota 84,3 milioni, riportando una diminuzione del 14,3 per cento.

I ricavi dei negozi a gestione diretta che rappresentano il 44,8 per cento dei ricavi del Gruppo hanno mostrato un leggero incremento a 361,1 milioni (+0,6 per cento a cambi correnti, -0,2 per cento a cambi costanti), come conseguenza di vendite comparabili leggermente negative (-2,4 per cento) che sono state più che compensate da un effetto perimetro positivo conseguente a nuove aperture e selettive conversioni dal franchising.

I ricavi realizzati in Italia, che rappresenta il 28,3 per cento dei ricavi del gruppo (29 per cento nel 2018), si sono attestati a 228,5 milioni, rispetto a euro 239,8 milioni del 2018 (-4,7%).

I ricavi generati in Europa, pari al 42,7 per cento dei ricavi del Gruppo (42,9 per cento nel 2018), si sono attestati a 344,3 milioni, rispetto a euro 354,7 milioni del 2018, registrando un decremento del -2,9 per cento principalmente dovuto, come in Italia, agli effetti della razionalizzazione sul canale wholesale e franchising.

Il Nord America ha registrato un fatturato pari a euro 46,2 milioni, riportando un decremento dell’ 8,6 per cento.

Gli Altri Paesi hanno riportato un fatturato in crescita del 2,6 per cento rispetto al 2018 (+0,6% a cambi costanti) con una positiva evoluzione (double digit) delle vendite dei negozi gestiti direttamente e del canale multimarca nell’Europa dell’Est.

Le calzature hanno rappresentato l’89,4 per cento dei ricavi consolidati, attestandosi a euro 720,8 milioni, con un decremento del 3,1 per cento rispetto al 2018. L’abbigliamento è stato pari al 10,6 per cento dei ricavi consolidati attestandosi euro 85,1 milioni, rispetto a 83,2 milioni del 2018. La performance dell’abbigliamento nei negozi a gestione diretta è risultata particolarmente positiva (+11 per cento).

Foto: Geox, primavera estate 2020; Livio Libralesso, dall'ufficio stampa