(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Hermès cresce nel secondo trimestre

La griffe del lusso Hermès ha registrato vendite in progresso dell'8,9 percento nel secondo trimestre, raggiungendo quota 1,36 miliardi di euro.

Questa crescita, trainata dalle attività principali, ossia pelletteria, abbigliamento e accessori, seta e tessile, è in sintonia con le previsioni defli analisti e lascia presagire dei buoni risultati finanziaria nel primo semestre dopo un 2016 da record.

Da gennaio a giugno, le vendite sono aumentate dell'11,2 percento, a quota 2,71 miliardi di euro. A tassi di cambio costanti, questa progressione è appena inferiore: +9,7 percento.

"Siamo molto felici di questi risultati. I dati dimostrano la stabilità della nostra crescita e la forza del nostro modello economico", ha sottolineato Axel Dumas.

In un mercato mondiale del lusso dominato dai gruppi francesi, il gruppo di Faubourg Saint-Honoré, famoso per i suoi foulard di seta, ha registrato vendite record nel 2016, pari a 5,2 miliardi di euro, in progresso del 7,4 percento.

Per quanto riguarda le singole aree geografiche, l'Asia è risultata in progresso del 14 percento, trainata dalla Cina. Il Giappone è risultato in aumento del 3 percento, mentre l'America del 9 percento. L'Europa ha segnato un progresso del 7 percento.

Per quanto riguarda le singole divisioni, invece, la pelletteria e selleria è risultata in crescita del 12 percento, mentre il comparto abbigliamento e accessori è aumentato del 10 percento. La divisione seta e tessile ha segnato un + 6 percento e i profimi un +8 percento.

Photo: Hermès