Hugo Boss utile netto in aumento nel primo trimestre

Il gruppo tedesco Hugo Boss ha confermato gli obiettivi per il 2018 dopo aver ottenuto un utile netto in aumento del 3 percento nel primo trimestre, a quota 50 milioni di euro.

Senza l'effetto dei cambi il giro d'affari del gruppo è cresciuto dell'8 percento, a quota 650 milioni di euro, guidato dai marcati asiatici (+12 percento a quota 100 milioni di euro) e americani (+7 percento, a quota 118 milioni di euro). In Europa le vendite sono aumentate del 3 percento, a quota 416 milioni di euro.

"Abbiamo iniziato bene l'anno 2018", ha detto Mark Langer, presidente del gruppo, in una nota stampa.

L'azienda di Metzingen raccoglie i frutti di una ristrutturazione lanciata nell'autunno 2016 per fermare il calo delle vendite, attraverso la chiusura di negozi non redditizi, rifocalizzandosi sui suoi due marchi di punta Hugo e Boss e sullo sviluppo del business online.

In flessione, nel periodo considerato, le vendite di abbigliamento femminile che sono scese del 3 percento (esclusi gli effetti valutari) a 69 milioni, rappresentando solo l'11 percento delle vendite totali.

Le vendite di abbigliamento maschile sono aumentate del 6 percento (esclusi gli effetti valutari) a 581 milioni. Per l'anno 2018, Hugo Boss prevede un leggero aumento dell'utile netto e del fatturato.

Foto: Hugo Boss website