• Home
  • News
  • Business
  • Il British fashion council ha già dato un milione di sterline alle aziende

Business

Il British fashion council ha già dato un milione di sterline alle aziende

Scritto da Isabella Naef

14 mag 2020

Il British fashion council (Bfc) ha annunciato ieri la prima tornata dei beneficiari del Bfc Foundation fashion fund, che sostiene le imprese e i creativi del settore della moda nella sopravvivenza alla crisi dovuta alla pandemia da Covid-19. Il sostegno finanziario sarà dato a 37 aziende che fanno capo a stilisti britannici, con sovvenzioni prelevate dal fondo di emergenza di 1.000.000 di sterline.

Tra i beneficiari: Bianca Saunders, Chalayan, Charles Chopova Lowena, Charles Jeffrey Loverboy, Craig Green

Una parte dei fondi è stata anche destinata agli studenti, a sostegno della futura generazione di talenti creativi. I destinatari del fondo sono Alighieri, 16Arlington, Ahluwalia, Aries, Art School, Bethany Williams, Bianca Saunders, Chalayan, Charles Chopova Lowena, Charles Jeffrey Loverboy, Craig Green, David Koma, E. Tautz, E.l.v Denim, Edeline Lee, Eftychia, Halpern, King & Tuckfield, Kwaidan Editions, Liam Hodges, Matty Bovan, Metier, Nabil Nayal, Neous, Nicholas Daley, Palmer//Harding, Paper London, Paria /Farzaneh, Per Gotesson, Phoebe English, Raeburn, Rejina Pyo, Richard Malone, Richard Quinn, Roksanda, Stefan Cooke, Toogood.

il British fashion council ha stimato che serviranno 100 milioni di sterline per "proteggere" i talenti

"Nelle ultime due settimane, abbiamo visto un numero sorprendente di richieste provenienti da aziende britanniche di design in tutto il Paese, che ci hanno chiesto un aiuto per sopravvivere alla crisi. Il bisogno di sostegno è immenso. La nostra speranza è quella di riaprire il fondo per i cicli futuri, per aiutare il maggior numero possibile di imprese e garantire la crescita e il successo futuro degli inglesi dell'industria della moda", ha sottolineato Caroline Rush, chief executive Bfc.

A breve partirà un altro round di finanziamenti. Donazioni già arrivate da Alexander McQueen, Browns, Clearpay e Coach Foundation

Bfc Foundation fashion fund for the Covid crisis, a oggi ha selezionato oltre 220 candidature. I beneficiari del fondo riceveranno un massimo di 50.000 sterline e avranno anche accesso al supporto e al mentoring di Bfc dal Fashion business network di Bfc, che comprende Dla Piper, Eco-Age, Farfetch, FashionEx, Google, Hsbc, Instagram, Lewis Silkin, Lloyds, Lvmh, Mishcon De Reya, Rsm, Sheridans, Taylor Wessing, The Ellen MacArthur Foundation, Value Retail e YouTube, oltre a singoli esperti di tutto il mondo.

Tutti i richiedenti che non hanno ricevuto finanziamenti attraverso questo round, saranno informati sui nuovi cicli di finanziamento, sui programmi di sostegno governativi e sui webinar per aiutare collettivamente le aziende in questi tempi difficili.

Inoltre, Bfc ha invitato il governo a intervenire per lavorare insieme su importanti stimoli per l'industria, sia per il settore, sia per sostenere il fondo attraverso donazioni, in modo da poter sostenere un maggior numero di aziende in questo momento.

Bfc stima che 100 milioni di sterline di sostegno in diverse forme siano necessari per contribuire a proteggere la generazione di talenti di questo decennio nei prossimi 12-18 mesi.

Le donazioni per la prossima tornata di finanziamenti sono già arrivate da Alexander McQueen, Browns, Clearpay e Coach Foundation.

Foto: Per gentile concessione del British Fashion Council (Bfc) London fashion week