Il futuro della conceria Samanta dopo l'acquisizione da parte di Chanel

"Conceria Samanta continuerà a collaborare con tutti i suoi clienti. Questo approccio multi-cliente consente uno sviluppo continuo del know-how e delle capacità di innovazione dell’azienda", questo quanto hanno spiegato Chanel e l'azienda toscana a FashionUnited, in una nota.

"La Conceria Samanta e Chanel confermano il proprio avvicinamento, importante attore nell’industria del lusso. In un mercato del lusso e una filiera della pelle in piena mutazione, le due imprese hanno deciso di collaborare a stretto contatto affinché Samanta possa continuare a sviluppare la sua offerta unica, riconosciuta dai più grandi nomi del lusso. Per Chanel, la competenza e le capacità tecniche di Samanta sono un vero valore aggiunto per la filiera della pelle nel suo complesso. Il nostro know-how unico nella stampa su pelle andrà a completare le competenze degli altri partner. Per tale motivo il gruppo auspica di accompagnare lo sviluppo della conceria.", prosegue la nota di Chanel.

Di queste ore la notizia che proseguono gli investimenti della maison Chanel nella catena di approvvigionamento. Dopo l'acquisizione del 100 per cento del fornitore europeo di pelle Colomer Leather Group e la partecipazione nella società svizzera Kenissi per rafforzare la sua posizione nell'industria dell'alta orologeria, l'azienda francese, infatti, ha fatto rotta sull'Italia investendo nella maggioranza del capitale di Samanta, conceria di Ponte a Egola, a San Miniato, in provincia di Pisa.

L’accordo prevede l’acquisizione della maggioranza delle quote da parte di Chanel nell'azienda specializzata negli stampati rettile.

Foto: Samanta website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO