Tradotta con Deepl - Il proprietario di Topshop Sir Philip Green ha perso il suo status di miliardario in quanto l'ex re della strada principale vede la sua fortuna dimezzata, secondo la Sunday Times Rich List.

La ricchezza del verde è stata valutata a 950 milione libbre, giù da 4.9 miliardo libbre in 2007. Questa è la prima volta in 17 anni che Sir Philip non è stato inserito nella lista dei miliardari.

L'elenco, che stima le 1.000 persone più ricche del Regno Unito, si basa su una ricchezza identificabile che comprende terreni, proprietà, altri beni come l'arte e azioni di società, dice il Sunday Times. Non include l'importo contenuto nei conti bancari delle persone.

Verde ranghi come 156 sulla lista, in calo rispetto al 66. Secondo il Guardian, i compilatori della lista hanno descritto Arcadia Group, che include Topshop, Burton e Dorothy Perkins, come "inutile" a causa di debiti enormi. La quota di partecipazione della coppia nel business era stata valutata l'anno scorso a 750 milioni di sterline.

Robert Watts, il compilatore della lista, ha detto: "Sir Philip Green potrebbe essersi aggrappato al suo cavalierato, ma non possiamo più giustificare il suo status di miliardario del Regno Unito. Questa è la prima volta dal 2002 che non è stato in quella fascia alta dei super-ricchi individui del Regno Unito".

"A prima vista, questo sembra un anno eccezionale per i super-ricchi, con una ricchezza record, più miliardari e il livello di ingresso che sale a 120 milioni di sterline", ha aggiunto Watts. "Ma molti dei ricchi stanno subendo grandi perdite dopo un anno di turbolenze sul mercato azionario e di stallo politico a Westminster. La tecnologia sta facendo e rompendo le sorti. Stiamo trovando giovani imprenditori che guadagnano ingenti somme di denaro dalla vendita al dettaglio di moda online, incontriamo applicazioni e creiamo video su YouTube".

Ha aggiunto che lo shopping online "continua ad avere un effetto profondo" sulle strade del Regno Unito, aggiungendo che i noti rivenditori "stanno vedendo le loro fortune distrutte da questo cambiamento sismico".

Da oggi, oltre agli articoli pubblicati dalla redazione di Milano di FashionUnited è possibile trovare qui, in tempo reale e tradotta con Deepl, una selezione di notizie dalle edizioni francese, inglese e spagnola.di FashionUnited.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO