(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
Inditex: utile a +10 percento nel 2016

Il gruppo Inditex, cui fanno capo tra gli altri, Zara, Massimo Dutti, Pull & Bear, Bershka e Oysho, ha chiuso il 2016 con una crescita del 10 percento dell'utile netto a quota 3,16 miliardi, grazie soprattutto all'espansione internazionale.

Il giro d'affari è risultato in aumento del 12 percento, a quota 23,3 miliardi (+10 percento con numero di punti vendita comparabile).

Nel corso dell'anno il colosso dell'abbigliamento spagnolo, con i suoi 8 marchi, ha registrato 279 aperture raggiungendo 7.292 punti vendita in 93 paesi.

Inditex ha messo a segno 279 aperture nel 2016, in 56 mercati

Inditex ha messo a segno 279 aperture nel 2016 in 56 mercati e ha generato 9596 nuovi posti di lavoro. Alla fine dell'anno gli impiegati di Inditex erano 162450. Il gruppo distribuirà ai dipendenti 535 milioni di euro nel 2017, in aggiunta agli stipendi, per lo più sotto forma di bonus e commissioni.

Nel 2016, l'azienda ha completato anche la sua presenza online nell'Unione europea aprendo la piattaforma in Turchia. Il lancio dello store online Zara a Singapore e in Malesua, di questo mese, ha portato il numero delle vetrine online a 43.

Il board dell'azienda ha proposto un dividendo di 0,68 euro per azione, con una crescita anno su anno del 13,3 percento.

Pablo Isla, ceo dell'azienda, ha sottilineato che quelli arggiunti nel 2016 sono risultati positivi, risultato diretto dell'impegno, dello spirito e dell'ambizione di tutti i collaboratori del gruppo, della loro abnegazione nei confronti dell'azienda, della loro passione per la moda e la sostenibilità.

Foto: Zara website