• Home
  • News
  • Business
  • Inditex: vendite in calo del 44 per cento nel Q1; boom per l'online

Inditex: vendite in calo del 44 per cento nel Q1; boom per l'online

Business

Scritto da Isabella Naef

10 giu 2020

Vendite in calo del 44 per cento per Inditex nel primo trimestre 2020 (periodo che va dal primo febbraio e il 30 aprile), a quota 3,3 miliardi di euro, nonostante l'azienda spagnola abbia chiuso fino all'88 per cento dei negozi durante il lockdown dovuto alla pandemia da Covid-19. Le vendite online, invece, hanno registrato una crescita del 50 per cento nei primi tre mesi dell'anno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e del 95 per cento nel solo mese di aprile.

Nel solo mese di aprile le vendite online hanno segnato un +95 per cento

Pablo Isla, il presidente esecutivo del gruppo cui fanno capo, tra gli altri, i marchi Zara, Massimo Dutti, Bershka, Uterqüe e Pull&Bear, ha presentato il piano per il 2020-2022, caratterizzato da un investimento di 1 miliardo di euro per il potenziamento online e da ulteriori 1,7 miliardi di euro per integrare ulteriormente la piattaforma del negozio.

Inditex ha presentato la sua piattaforma digitale proprietaria: si tratta di un'architettura It su misura per il modello di business integrato negozio e online.

Numeri alla mano, l'azienda prevede che, entro il 2022, le vendite online rappresenteranno oltre il 25 per cento del totale, rispetto al 14 per cento dell'anno precedente.

La società spagnola, quindi, amplierà e completerà il suo piano di aggiornamento tecnologico dei negozi, e proseguirà nella politica di apertura di negozi più grandi e di assorbimento delle unità più piccole.

Ogni negozio diventerà un centro di sostenibilità, spiega il management nella nota: utilizzerà meno energia rinnovabile, eliminerà la plastica monouso, riciclerà tutti i materiali e favorirà il riutilizzo di tutti i capi.

Tornando ai dati, alla prossima assemblea degli azionisti il consiglio di amministrazione proporrà la distribuzione di un dividendo ordinario di 0,35 euro per azione, in pagamento il 2 novembre 200.

. "La nostra priorità durante la crisi", ha detto Pablo Isla, "è stata e continua a essere la salute e la sicurezza delle nostre persone e dei nostri clienti. Vorrei ringraziare pubblicamente tutti i nostri collaboratori per il loro enorme impegno durante tutta la crisi sanitaria globale e durante il graduale ritorno ai nostri negozi".

Foto: Inditex media gallery