La nota mensile emanata dall'Istat sull'andamento dell'economia italiana a settembre sottolinea il rallentamento della produzione industriale. In questo quadro recuperano le esportazioni e non mancano segnali positivi dal mercato del lavoro.

L'indicatore anticipatore, come fa notare Confcommercio, mantiene un profilo discendente, suggerendo il proseguimento di una fase di crescita economica contenuta.

In particolare, ad agosto 2018, stando ai numeri forniti dall'Istat, le vendite al dettaglio sono cresciute in valore dello 0,7 percento rispetto a luglio e del 2,2 percento rispetto ad agosto 2017.

"Per la prima volta dall'inizio dell'anno, è stato registrato un risultato tendenziale positivo non solo per la grande distribuzione (+2,4 percento) ma anche per le imprese operanti su piccole superfici (+1,3 percento)", si legge nel testo diffuso dall'Istituto di statistica.

Il commercio elettronico ha registrato una crescita dell'8,6 percento. Per i negozi di minori dimensioni "sono soprattutto le vendite dei beni non alimentari, in crescita dell'1,3 percento, a trainare la crescita complessiva dopo aver mantenuto un andamento persistentemente negativo fino al mese scorso", ha sottolineato l'Istat.