• Home
  • News
  • Business
  • La maggioranza di Etro passa a L Catterton

La maggioranza di Etro passa a L Catterton

Scritto da Isabella Naef

19 lug 2021

Business

Un'altra griffe italiana passa in mani francesi. Ieri, attraverso una nota, infatti, Etro ha annunciato di aver siglato un accordo vincolante per una partnership con L Catterton, società di private equity globale focalizzata sul settore dei beni di consumo a livello globale il cui maggiore sottoscrittore è la Lvmh di Bernard Arnault.

Secondo i termini dell'accordo, L Catterton Europe acquisirà una partecipazione di maggioranza nella griffe italiana, mentre la famiglia Etro manterrà una significativa minoranza. Il fondatore di Etro, Gerolamo Etro, assumerà l’incarico di presidente della società.

La famiglia Etro manterrà una significativa minoranza e Gerolamo Etro, assumerà l’incarico di presidente della società

L’operazione, come riporta il quotidiano Sole 24 Ore, prevede il passaggio del 60 per cento del gruppo al private equity per una valutazione complessiva della maison milanese di mezzo miliardo di euro.

Nata a Milano nel 1968 come azienda tessile, Etro è un marchio riconosciuto per il suo iconico motivo paisley e per le stampe ispirate al viaggio, oltre che per la ricca tradizione nel creare tessuti preziosi. Le categorie di prodotto riconducibili al marchio, oltre alle collezioni di abbigliamento uomo e donna, sono gli accessori, il beauty, le fragranze e la linea casa.

"Per quasi 55 anni, la famiglia Etro è stata proprietaria e ha gestito la società, creando un marchio dal dna unico e apprezzato. Con una solida distribuzione a livello globale, Etro vanta una rete di circa 140 negozi monomarca nelle più importanti capitali dello shopping, con presenza nei più prestigiosi e-tailer e department store del lusso nel mondo", si legge nella nota.

"Grazie alla profonda esperienza di investimento di L Catterton, la conoscenza del settore e delle preferenze dei consumatori, unitamente alle relazioni strategiche con Lvmh, Etro si appresta a un percorso di significativa crescita e a diventare uno dei principali brand nell’alto di gamma nelle diverse categorie merceologiche", ha proseguito il management. Nel dettaglio, L Catterton supporterà Etro nel migliorare la sua brand strategy con l’obiettivo di ampliare la propria clientela e raggiungere le generazioni di giovani consumatori, continuando a interpretare il proprio stile con uno spirito innovativo e moderno, entrando in nuove categorie di prodotto e valorizzando ulteriormente le proprie radici italiane. Inoltre, la partnership permetterà alla griffe, sottolineano le due realtà, "di migliorare la presenza digitale e guidare l'espansione globale, con un focus sulle significative opportunità in Asia".

“Io e la mia famiglia siamo orgogliosi di aver fatto diventare Etro un marchio di eccellenza che ha conquistato clienti ed estimatori da ogni parte del mondo”, ha detto il fondatore e presidente Gerolamo Etro.

"Siamo onorati di accogliere un marchio di moda così iconico nella famiglia L Catterton e siamo lieti di collaborare con la famiglia Etro per la prossima fase della sua evoluzione", ha detto Luigi Feola, managing partner e responsabile per l’Europa di L Catterton. "Siamo sicuri che con il nostro ampio network globale e la nostra esperienza nella costruzione di marchi di moda, Etro sarà ben posizionata per diventare una brand internazionale e leader nel settore".

Il closing dell’operazione è atteso entro la fine dell'anno, mentre i termini della stessa non sono stati resi noti.

Con circa 30 miliardi di dollari di capitale azionario attraverso le sue strategie di fondi e 17 uffici in tutto il mondo, L Catterton ha un team composto da quasi 200 professionisti degli investimenti.

Scritto da Isabella Naef

Foto: Gerolamo Etro, credit Dario Catellani, Etro womens show fall winter 21-22, dall'ufficio stampa