Le borse fanno correre i conti di Hermès

Il sellaio di rue du Fauburg Saint-Honoré ha realizzato, nel secondo trimestre ricavi in crescita del 7,2 percento, a quota 1,45 miliardi di euro.

Nel semestre le vendite sono ammontate a 2,8 miliardi, segnando un + 5,2 percento

A cambi costanti, l'incremento è stato di oltre il 12 percento.

Hermès è entrato a far parte dell'indice Cac a partire dal 18 giugno, prendendo il posto della società franco svizzera LafargeHolcim.

La capitalizzazione di Borsa dell'azienda ammonta a 59 miliardi di euro e il suo titolo è cresciuto del 25,71 percento da inizio d'anno.

Hermès ha archiviato il primo trimestre dell’anno con ricavi consolidati pari a 1,394 miliardi di euro, in rialzo dell’11,6 percento a tassi di cambio costanti.

Per il futuro, almeno a medio termine, il gruppo del lusso conferma, malgrado le incertezze economiche e geopolitiche, "un ambizioso obiettivo di crescita per il giro d’affari a tassi di cambio costanti”.

"Abbiamo avuto un trimestre molto forte, con una accelerazione della crescita.Tutte le nostre divisioni sono in progresso e noi abbiamo avuto un contributo molto armonioso da tutte le zone geografiche", ha detto Axel Dumas, ceo del gruppo.

Nel semestre le vendite sono ammontate a 2,8 miliardi, segnando un +5,2 percento.

La divisione maroquinerie-sellerie, nel secondo trimestre, ha segnato un +8,4 percento, grazie, soprattutto, alle borse.

Il segmento abbigliamento e accessori ha segnato un +16,4 percento.

Foto: Hermès
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO