Mexx passa alla turca Eroglu Holding

La catena di moda olandese Mexx, dichiarata fallita a dicembre, è stata acquistata dalla società turca specializzata in vendita al dettaglio, Eroglu Holding.

La notizia è stata annunciata ieri dal giudice nominato tutore di Mexx e ceo ad interim: Herman Hovestad. Per ora non è stato comunicato il valore dell'operazione.

A breve saranno riaperti 50 negozi in Europa

I negozi dell'insegna dovrebbero riaprire entro alcune settimane.

"Mexx dispone di 500 punti vendita in 56 paesi e un fatturato annuo di 1,2 miliardi di euro. Con questa acquisizione ci aspettiamo di aumentare l'esposizione del nostro marchio a livello internazionale", ha detto Nurettin Eroglu, ceo di Eroglu Holding.

L'azienda turca sta ancora negoziando con i franchisee di Mexx. Hovestad ha fatto sapere che la catena olandese riaprirà a breve 8 negozi in Olanda. Poi toccherà ad altri 50 negozi in Europa. Se tutto andrà secondo i piani Mexx riaprirà circa 200 negozi.

Nei prossimi 5 anni Eroglu Holding intende aprire almeno 100 nuovi punti vendita Mexx in Turchia.

Mexx stava attraversando difficoltà economiche già da qualche tempo. Negli ultimi due anni, l'azienda ha avuto tre differenti ceo e team di manager. Dopo l'uscita di Thomas Grote nel maggio 2012, è salito alla guida Doug Diemoz. Ad agosto del 2013 la società ha chiuso le porte del negozio sulla Kalverstraat di Amsterdam. Nella stessa settimana, Diemoz è stato sostituito da un team di tre persone. Ai primi di marzo, la catena ha deciso di chiudere il suo negozio online, una mossa che ha creato molto scalpore nel settore.

Dal 2011 l'insegna era di proprietà della società di investimento statunitense The Gores Group.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO