• Home
  • News
  • Business
  • Ovs: il cda approva l'aumento di capitale da 79,4 milioni di euro

Ovs: il cda approva l'aumento di capitale da 79,4 milioni di euro

Scritto da Isabella Naef

6 lug 2021

Business

Ieri il consiglio di amministrazione di Ovs ha approvato i termini e le condizioni finali dell'aumento di capitale, approvato dall’assemblea straordinaria del 15 dicembre 2020.

Nel dettaglio, l'aumento L’aumento di capitale avrà luogo mediante emissione di massime n. 63.923.470 azioni ordinarie Ovs, prive di valore nominale, aventi godimento regolare, da offrire in opzione agli azionisti della società aventi diritto nel rapporto di 13 nuove azioni ogni 46 azioni possedute, al prezzo di sottoscrizione di 1,25 euro per ciascuna nuova azione.

Come spiega il management in una nota, il prezzo di emissione delle nuove azioni esprime uno sconto del 19,3 per cento circa rispetto al prezzo teorico ex diritto delle azioni ordinarie Ovs, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base del prezzo di chiusura delle azioni Ovs al 5 luglio 2021.

Il calendario dell’offerta prevede che i diritti di opzione validi per la sottoscrizione delle nuove azioni siano esercitabili, a pena di decadenza, dal 12 luglio 2021 al 26 luglio 2021, estremi inclusi e siano inoltre negoziabili sul Mercato telematico azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana dal 12 luglio 2021 al 20 luglio 2021, estremi inclusi.

Le nuove azioni rivenienti dall’aumento di capitale avranno le stesse caratteristiche e attribuiranno gli stessi diritti amministrativi e patrimoniali delle azioni Ovs in circolazione alla data della loro emissione e saranno negoziate sul Mercato telematico azionario.

L’avvio dell’Offerta è subordinato al rilascio da parte della Consob del provvedimento di approvazione del Prospetto informativo relativo all’offerta e all’ammissione a quotazione sul Mercato telematico azionario delle nuove azioni.

"Si ricorda che gli azionisti Tip - Tamburi Investment Partners spa (titolare di una partecipazione pari al 23,320 per cento circa del capitale sociale di Ovs) e l’amministratore delegato Stefano Beraldo (titolare indirettamente di una partecipazione pari all’1,024 per cento circa del capitale sociale di Ovs) hanno assunto l’impegno irrevocabile, non assistito da garanzie reali e/o personali o di altra natura, a esercitare integralmente i rispettivi diritti di opzione e a sottoscrivere le porzioni di rispettiva competenza", conclude la nota.

Nel caso di integrale sottoscrizione e liberazione dell’aumento di capitale i proventi netti per cassa saranno pari a circa 79,4 milioni.

Foto: Ovs, dall'ufficio stampa